Beats By Dre Black Friday North Face Jackets Black Friday Beats By Dre Cyber Monday Lululemon Black Friday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Black Friday

Passaggio a Nord Ovest: Il giro del Mondo Boreale in camper e fuoristrada di Giuseppe Rivalta e Dario Brignole

Dopo la felice conclusione della Spedizione  REDISCOVERING THE AMERICAS, 2008-2009, e dopo la pubblicazione di un libro dedicato  a questa lunga cavalcata  attraverso tutte le Americhe (70.000 km)  il nostro amico Giuseppe Rivalta ed i suoi compagni di viaggio si  accingono a dare inizio ad un altro lungo viaggio (circa 50000 km) che, alla fine corrisponderà ad un “Giro del Mondo  Boreale”.

Mappa giro del Mondo boreale in camper e fuoristrada

La preparazione del progetto è iniziata l’anno scorso. Il percorso è stato suddiviso in tappe annuali poiché ci si sposterà  a latitudini   che permettono  di avere solo tre mesi all’anno di clima favorevole (Giugno –Agosto).

Rispetto al viaggio precedente la preparazione di questo si è dimostrato  molto più complessa  anche a causa di legislazioni che, in Canada, non permettono di assicurare dei veicoli  che abbiano superato i 19 anni d’anzianità, come nel nostro caso. Inoltre essendo il numero degli equipaggi  numeroso, ovviamente si è reso necessario contemperare le esigenze  di ognuno con conseguenti modifiche sui tempi di percorrenza..

La prima sezione della spedizione  partirà  a metà giugno 2014 sia da Halifax (Canada) che da Baltimora (USA). Attraversando buona parte del Canada ci si incontrerà a Calgary, dopo aver visitato le comunità italiane di Ottawa, con le quali avremo possibilità di incontri e scambi di informazioni riguardanti l’emigrazione emiliano-romagnola in questa nazione. Visiteremo numerose testimonianze storiche  del ‘700 con ricostruzioni di antichi forti  che furono punti di scambio importanti con le comunità indigene, specialmente sul Lago Superiore. Nell’area di Calgary andremo  a visitare i grandi Parchi Paleontologici, ricchi di Dinosauri e musei ,dove la didattica  fa scuola al mondo. Incontreremo  a Edmonton  il Dr. Federico Fanti, paleontologo del Museo Capellini dell’Università di Bologna, che da oltre tre mesi è in missione lassù e con il quale scoprimmo in Tunisia un nuovo dinosauro.

Sarà la volta dell’ attraversamento dei Parchi Banff e Jasper: 200 km di strada che si snoda in valli scavate e modellate dai ghiacciai del Quaternario. Salendo ancora a Nord  il percorso si sviluppa  attraverso laghi, foreste, fiumi  habitat perfetti per orsi, cervi e alci. Si entrerà  nel mitico Yukon, un territorio che ha visto migliaia di cercatori d’oro all’inseguimento di sogni di ricchezza. Dawson City è la cittadina che ancora ha mantenuto il suo aspetto e la sua atmosfera originale del primo ‘900. Imboccheremo quindi la Dempster Highway che con i suoi oltre 700 km di pista ci condurrà ad Inuvik sul Mar Glaciale Artico, regno incontrastato  degli Inuit (volgarmente detti Esquimesi).

Finalmente entreremo in  Alaska dalla Top Of the World Highway, considerata l’ultimo tratto della Panamericana. A Fairbanks si festeggerà  Felice Pedroni di Fanano (Modena) che all’inizio del secolo scorso scoprì l’oro e fondò la città.  Qui c’incontreremo con una delegazione italiana  ( Regione Emilia-Romagna – Consulta Regionale degli Emigranti  emiliano Romagnoli nel Mondo)Sarà la volta di una seconda lunghissima pista che ci permetterà di ritrovare il Mar Glaciale Artico a Prodhoe Bay dove inizia l’oleodotto dell’Alaska (800km di sterrato e guadi).

Scenderemo poi verso  il Parco Denali dove sorge il Monte Mc Kinley  (la seconda vetta più alta delle Americhe) e successivamente saremo ad Anchorage (dove sostò Cook). Da qui inizieremo un lungo giro ad anello alla penisola di Kenai regno di orsi affamati di salmoni. Se ci sarà tempo  andremo anche sull’affascinante isola di Kodiak .

Rientreremo in Canada attraverso il British Columbia sempre circondati da mondi fatti di foreste, paesi fondati da cercatori d’oro ecc. Arriveremo quindi  a Vancouver e poi negli USA a Seattle.

Lasceremo i nostri camper per 9 mesi in un rimessaggio, protetti  da tettoie, per passare l’inverno.

Nel 2015  ripartiremo e, dopo un giro attraverso i grandi Parchi , rientreremo in Canada e incontreremo altre comunità italiane , percorreremo l’estuario del San Lorenzo per incontrare le balene. Percorreremo circa 3000 km  nel solitario e sconfinato Labrador, passando  a lato di un enorme cratere da impatto. e traghetteremo nell’Isola di Terranova dove renderemo omaggio a  Guglielmo Marconi nel punto in cui avvenne il primo collegamento radio intercontinentale. Ad Halifax, dopo visite a località storiche e zone ricche di fossili antichissimi, imbarcheremo i camper per rientrare in Italia da Anversa.

Ma il progetto non finisce qua.

Infatti nel 2016 dall’Italia  saliremo in Norvegia e passando dalla Penisola di Kola, off limits per molti decenni, arriveremo a Mosca e lungo la Transiberiana passeremo in Mongolia, a caccia di Dinosauri, e poi in Siberia nella sua parte più orientale.

Tornati in  Italia, dopo questi ultimi  tre mesi di viaggio, ci fermeremo perché con tutto il materiale raccolto vorrei scrivere un secondo libro.

Tra gli SCOPI di questa lunga avventura vi sono incontri con le comunità italiane e della nostra regione, raccolta informazioni sul cambiamento climatico in atto  e che sarà ben visibile nel Grande Nord del mondo, documentazione riguardante le popolazioni incontrate, autoctone e non, osservazioni  sulle gestioni dei Parchi naturali che incontreremo per poter trasferire , ove possibile, le idee sviluppate, in quelle diverse nazioni, riguardanti la Biodiversità e la didattica oltre all’approccio col pubblico. Spesso basta poco per realizzare progetti  che consentano di trasferire agli altri un maggiore amore per questo mondo  che a volte sembra affondare nelle sue mediocrità. Io personalmente son sempre ottimista: il bicchiere va visto sempre mezzo pieno!

I componenti della Spedizione

Giuseppe Rivalta su camper 4×4 Alfa Romeo 35-AR8 ,con moglie Carla (BO) e Stefano Berti

Flavio Rivalta su camper 4×4 Alfa Romeo 35-AR8 con moglie Emanuela ed  i due figli. (BO)

Riccardo Sabbadini su Land Rover Defender 110 camperizzata con moglie Daniela e la figlia  (BO)

Riccardo Cipriani su Toyota camperizzata e moglie Paola

Si aggiungeranno,  da Calgary, Fabio Marceglia su camper  e moglie Paola

SPONSOR:

Uno in particolare merita una certa attenzione: si tratta di un apparato antiinquinamento della Azienda DUKIC DAY DREAM srl di Vicenza.

Si tratta di un dispositivo antiparticolato con effetti di “polverizzazione molecolare” delle particelle contenute nel gasolio, ottenuta mediante particolari combinazioni di campi elettromagnetici . L’apparato  è facilmente inseribile tra il filtro del gasolio e la pompa stessa del motore e non comporta manutenzione. Come risultati si ha una drastica diminuzione dei fumi e un mantenimento migliore in pulizia dell’olio del motore. Tra l’altro si ottiene conseguentemente un migliore prestazione del motore stesso.

Questo apparato mi è stato montato sul mio Camper Alfa Romeo 35-AR 8 dalla Ditta S.M.A. di Forlì  sotto il controllo dei titolari della DUKIC.Le misurazioni effettuate hanno mostrato subito un miglioramento  della fumosità  e quindi della combustione.

Il successo di questo apparato  è tale che anche il direttore del Parco del Gran Paradiso  l’ha fatto montare su tutti i suoi 14 veicoli. Essendo uno strumento “statico” rende  la durata illimitata al contrario di quanto avviene  per i normali filtri antiparticolato. Alla fine del nostro viaggio  i risultati positivi  non mancheranno certamente!

TESTIMONIALS:

-Presidenza Consulta Regione Emilia Romagna Emiliano-Romagnoli nel Mondo

-Associazione Ardito Desio (Roma)

- I Viaggi di Maurizio Levi (Milano)

Un vivo ringraziamento  va all’Azienda Meccanica Zampollo di Molinella (Bologna) che  si è impegnata in tempi rapidissimi a completare i lavori di messa a punto  del camper.

Un uguale ringraziamento va all’amico Montecalvo Luigi  (BO) a  Gaetani Graziano (Gaggio M.) e a Denti William (Rubiera –MO) che con le loro esperienze meccaniche mi hanno dato sempre preziosi consigli.

A Turismo Itinerante invieremo  regolari reports sull’avanzamento del viaggio.

GIUSEPPE RIVALTA

_______________

Che dire. Un in bocca al lupo ai nostri amici da tutta la redazione per questo straordinario viaggio “Passaggio a Nord Ovest”.

Vi terremo aggiornati sul viaggio!!

Continua…

Comments are closed.