Diario del viaggio in camper in Croazia

Propongo  il  percorso da noi effettuato per il viaggio in Croazia, le tappe e i paesi visitati con un commento sintetico frutto delle nostre impressioni (della serie: ci ritornerei, bello ma non ci ritornerei, chi me l’ha fatto fare di fermarmi qui, non me ne vado più via ecc.), sottolineando soprattutto le aree di sosta o i campeggi utilizzati con i relativi costi, lasciando il compito alle guide illustrate e agli altri diari di bordo (tra l’altro molto ben fatti e dettagliati) di descrivere i paesi e le attrattive.

Inserirò un prospetto alla fine del diario per chi giustamente è interessato solo alle aree di sosta più che alle mie impressioni.

Periodo: dal 30 Giugno 17 luglio 2011

Equipaggio :

  • Fabio (autista)
  • Cristina (tutto il resto)
  • Alice (figlia maggiore anni quasi 10)
  • Mattia (figlio minore anni più di 6)

Tutti su Chausson Welcome19 DUCATO FIAT 2800 147cv

Il viaggio è stato pensato e semi-programmato leggendo diari di viaggio di altri camperisti, seguendo sulla cartina 1:300.000 i percorsi e consultando le guide e i depliant richiesti e ricevuti in pochi giorni tramite corriere dall’Ente turismo Croato di Milano.

Le località da noi visitate sono: grotte di POSTOJNA (POSTUMIA), Isola di KRK (Cherso), isola di CRES (Creso), isola Losinj (Lussino), Valun,  Opatija,  Parco naturale Plitvicka Jezera,  Povile.

Abbiamo effettuato il primo cambio subito dopo la frontiera Croata: 1 Kuna=0,1387€ 1€=7,21 Kn . per i cambi successivi abbiamo utilizzato gli innumerevoli ATM, presenti ovunque, e a volte gli uffici di cambio; gli EURO sono accettati quasi dappertutto, molte volte propongono il conto direttamente in euro, con cambio logicamente sfavorevole.

In tutta la Croazia è vietato campeggiare al di fuori degli spazi, soprattutto non è possibile effettuare  la sosta notturna al di fuori delle zone consentite.

Non esistono aree camper (come in altri paesi) dove sia possibile sosta,  carico e scarico, ma esistono gli Autocamp, mini campeggi dotati in genere di bagni, docce, scarico,  caricoe ed  elettricità situate nel giardino di casa a prezzi contenuti, circa  70 Kn (10€).

Numerosi sono i grandi campeggi, dotati di ogni comfort.

Nessun problema per gli acquisti di genere alimentare i prezzi sono più o meno come in Italia ma si trova tutto, vi sono parecchi supermercati anche nei campeggi, i più diffusi sono la catena Konzum, e la catena LIDL.

I ristoranti e le pizzerie sono abbastanza convenienti.

La lingua parlata (per noi incomprensibile) è il croato,nei ristoranti, nei campeggi e nei negozi tutti parlano l’italiano.

Un ultimo consiglio che io non sapevo, se andate in Croazia o in un altro paese europeo (escluso il periodo dal 10 luglio al 20 agosto circa) acquistate la tessera ACSI (costo €18.00) Pagate i campeggi massimo € 15.00 anziché € 30.00, € 40.00

1° giorno – giovedì 30 giugno Sanremo – Postojna – KRK.   KM 838

Partenza da Sanremo alle ore 3:00 arrivo alle grotte di Postumia intorno alle 10.

La levataccia è servita ad evitare il traffico, per non acquistare la vignetta slovena abbiamo percorso la statale 205 da Bassovizza a Divaga e la statale 409 seguendo per Senozece – Postojna. Dopo aver visitato le grotte siamo ripartiti alla volta di KRK percorrendo la statale slovena 6 seguendo per Pivka, Uirsa Bistrica e Rijeka (Fiume).

Circa 20 Km dopo Fiume abbiamo attraversato il ponte che collega la terraferma e l’isola di KRK giungendo dopo 20 km all’Autocamp Bor a circa 800 Mt dal centro di KRK.

Spese:

Autostrada italiana: € ??? telepass

Autostrada croata: 13 Kn

Transito sul ponte: 40 Kn

Ingresso grotte: € 22 adulti, € 13,5 bambini, € 3,5/12 ore park (volendo si ha la possibilità di dormire in un’ area attrezzata vicino alle grotte con: C/S + elettricità a circa € 15.

GIUDIZIO: LA SLOVENIA (per il tratto da noi percorso) E’ MOLTO BEN TENUTA, PULITA  E ORDINATA, CHISSA’ CHE NON SIA PROSSIMA META DI VACANZA; LE GROTTE DI POSTUMIA SONO DA VEDERE PERCHE’ SONO TRA LE PIU’ GRANDI D’EUROPA, IL PERCORSO E’ LUNGO 5 KM QUASI TUTTO SU ROTAIA, MA SECONDO NOI NON SONO SPETTACOLARI PROPRIO PERCHE’ TROPPO TURISTICHE, TROPPO CEMENTO E’ STATO COLATO ALL’INTERNO, HANNO COSTRUITO ALL’INTERNO ADDIRITTURA I NEGOZI DI SOUVENIRS, I BAGNI ETC. ETC…..

2° giorno – venerd’ 1 luglio    KRK – VRBNIK – KRK         KM 23

Mattinata al mare che dista circa 10’ a piedi dal camping, nel pomeriggio visita di Vrbnik che dista circa 12 Km, piccolo paese dall’altra parte dell’isola;: abbiamo posteggiato nel park riservato anche ai camper, successivo a quello dei bus turistici.

Rientro a KRK, nuova visita alla città e cena al ristorante del campeggio.

Spese:

Park a Vrbnik 20 Kn

Cena per 4 persone a base di pesce: 465 Kn

GIUDIZIO: KRK E’ UNA BELLISSIMA CITTADINA CON TANTI LOCALINI, UNA BELLISSIMA PASSEGGIATA E UN BEL MARE, LE SPIAGGE SONO CON SASSI, NON SONO ESTESE COME RIMINI MA L’ACQUA E’ SPETTACOLARE, VALE VERAMENTE UNAVISITA, SECONDO NOI NON E’ VALSA LA PENA SPOSTARE IL CAMPER PER VISITARE VRBNIK; QUINDI TORNEREMO A KRK E NON A VRBNIK,  DEGUSTEREMO SICURAMENTE LA GRIGLIATA MISTA DI PESCE DEL RISTORANTE DEL CAMPING E L’OTTIMA MALVASIA FATTA DAI GESTORI.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: E’ molto accogliente, tranquillo, i bagni sono numerosi e sempre puliti; i proprietari sono una famiglia molto cordiale e disponibile; è situato a 800 Mt dal centro e dal mare. Wi-Fi gratuito vicino al ristorante.

3° giorno – sabato 2 luglio    KRK – BASKA           KM 24

Mattinata trascorsa in relax al mare e partenza nel primo pomeriggio per raggiungere Baska, la città più a sud dell’isola, evitiamo l’affollato camping Zablace  ci fermiamo affianco, all’AUTOCAMP MALI, circa 20 piazzole ben tenute, servizi igenici puliti, prezzo non modico  a luglio e agosto rispetto a quello che offre.

Spese:

Campeggio BOR: piazzola 55 Kn, adulti 38 Kn, bambini 27 Kn, elettricità 33 Kn, tasse 16Kn totale 234 Kn al giorno.

GIUDIZIO: BASKA E’ UNA CITTADINA DA VISITARE , SI SVILUPPA TUTTA SUL MARE PIENA DI RISTORANTINI E NEGOZI DI SOUVENIRS, IL MARE E’ BELLISSIMO, LIMPIDISSIMO E FREDDISSIMO.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: dovessimo tornare a luglio o agosto opteremo per il camping Zablace molto più attrezzato, con piscine, scivoli e quant’altro con pochi euro in più, comunque il camping Mali essendo piccolo, circa 20 piazzole è molto tranquillo e pulito, Wi-Fi gratuito.

4° giorno – domenica 3 luglio   Baska – (Valbirska – Merag in traghetto) Cres KM 52

Mattinata al mare che dista circa 100 mt dal campeggio e partenza per Valbiska cdove traghetteremo in 25 minuti per l’isola di Cres, approderemo a Merag per poi raggiungere la città di Cres. Posteggiamo al camping Kovacine,  e andiamo subito in spiaggia, acqua anche qui stupenda. Alla sera raggiungiamo il centro di Cres grazie alla ciclabile che passa sul mare e parte proprio dal campeggio (circa 5 minuti in bicicletta).

Spese:

Traghetto: Camper 245 Kn, adulti 18 Kn, bambini 9 Kn a testa.

Campeggio MALI’: € 35  al giorno.

GIUDIZIO: DI CRES DOVREI DIRE LE STESSE COSE DI kRK, DA NON PERDERE.

5° giorno lunedì 4 luglio fermi a CRES            KM 000

Giornata trascorsa al mare in assoluto relax, aperitivo a CRES, cena nella pizzeria del campeggio e passeggiata serale di nuovo a CRES.

Spese:

Pizzeria : 290 Kn

GIUDIZIO: GIORNATA AL MARE, SENZA FAR NIENTE DI SPECIALE.

6° giorno martedì 5 luglio    CRES – OSOR            KM 35

Ha piovuto tutta la notte, il tempo sembra non migliorare cambiamo il piano di viaggio e anziché rimanere ancora un giorno in questo posto decidiamo di spostarci più al sud. Decidiamo di fare una sosta a Osor, molto piccola ma spettacolare, è situata nella punta estrema dell’isola di Cres.

Oltrepassiamo il ponte girevole che collega l’isola di Cres all’isola Losinj e ci fermiamo subito dopo al A/C Preko Mosta.

Ci sistemiamo sulla riva nel punto più a nord dell’isola di Losinj, un posto stupendo!

Nel pomeriggio in bici raggiungiamo Neresine, un piccolo paesetto con diversi camping, acquistiamo la carne, dell’ottimo pecorino e alla sera grigliata di carne e verdure direttamente sul mare!

Spese:

Camping Kovacine: piazzola € 7.40, adulti € 7.50, bambini € 3.00 totale al giorno € 28.40 pari a 210 Kn

alimentari circa  150 Kn

GIUDIZIO: CRES SARA’ UNA META CHE NON PUO’ MANCARE IN UN PROSSIMO VIAGGIO IN CROAZIA, IL POSTO CAMPER E’ MOLTO BELLO.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: Enorme campeggio ben ombreggiato, abbastanza vicino al centro con accesso alla spiaggia, con animazione per grandi e piccoli, sicuramente da consigliare, Wi-Fi gratuita.

7° giorno mercoledì 6 luglio  Osor – Ustrine – Osor          KM 20

In mattinata decidiamo di andare a fare il bagno in una delle spiaggie più belle delle Croazia, spostiamo il camper per 10 Km, scarichiamo le bici e dopo una pedalata di un’ ora giungiamo nella decantata spiaggia, isolatissima, molto sporca, sacchetti, carte, copertoni, bottiglie di plastica…….. ma acqua bellissima; nel pomeriggio torniamo in campeggio, doccia, relax e attesa per l’apertura del ponte girevole perché offre uno scenario da favola, alle 9 e alle 17 si può vedere il transito delle barche, dal catamarano, alla vela, al motoscafo sfilare lentamente da est a ovest e viceversa  per circa mezz’ora. Su consiglio di un veterano del campeggio decidiamo di cenare al ristorante in paese gestito dai titolari del campeggio stesso. Gnocchi agli scampi e grigliata mista di pesce davvero eccezionale, quasi da fare il bis…

Spese:

Cena al ristorante: 40 Kn.

GIUDIZIO: GIORNATA IN RELAX, NON FAREMMO PIU’ 2 ORE DI BICI PER FARE IL BAGNO IN QUELLA SPIAGGIA VISTO CHE DAPPERTUTTO IL MARE E’ BELLO E L’ACQUA LIMPIDISSIMA, OSOR MERITA VERAMENTE UNA VISITA, MENTRE IL RISTORANTE NE MERITA PIU’ DI UNA.

8° giorno giovedì 7 luglio Osor       KM 0

Bagni e relax.

9° giorno venerdì 8 luglio      Osor – Mali Losinj             KM 46

Verso le 11 dopo aver fatto l’ultimo bagno a malincuore per dover lasciare questo posto da favola partiamo alla volta di Mali Losinj e dopo una breve sosta al Lidl puntiamo direttamente al camping Cikat. A piedi entriamo a cercare la piazzola, il camping è immenso, più grande di kovacine, è diviso in diverse zone, piazzole premium, le più care , vicinissime al mare, piazzole numerate con corrente o non numerate con o senza corrente.

Ci “costumiamo”, acquistiamo un canotto e pomeriggio al mare; cena nel ristorante del campeggio a base di agnello allo spiedo , e giretto in centro.

Spese:

Campeggio Preko Mosta: adulti 46 kn, bambini 25 Kn, tassa soggiorno 7 Kn,  registrazione 7Kn una tantum, le prime 9 piazzole, quelle sulla riva del mare 41 Kn corrente compresa, le altre gratis!!!!!

GIUDIZIO: Siamo in una delle baie più belle delle Croazia Cikat appunto, ma quel posto a Osor c’è rimasto nel cuore, non chiedetemi più di tanto non saprei spiegare il perché ma è così.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: Il campeggio è spartano, circa una sessantina di piazzole tutte ombreggiate, docce e bagni puliti. Le piazzole dal 1 al 9 hanno una posizione invidiabile anche se bisogna provare per credere, infatti non sono all’ombra e il primo pensiero è quello di scartarle, poi uno pensa come mai quelle sono a pagamento e le altre gratuite??? Sicuramente da consigliare e spero in un’altra vacanza di trovarne una libera.

10° giorno  sabato 9 luglio – Mali Losinj   KM 00

E’ un paradiso…perché andar via?????

Spese:

Canotto 100 Kune

GIUDIZIO:          BELLA LA BAIA E IL CAMPEGGIO, BELLA LA CICLABILE CHE PORTA AL PAESE E IL PAESE STESSO. MERITA TRASCORRERE QUALCHE GIORNO.

11° giorno domenica 10 luglio Mali Losinj – Veli Losinj – Valun – Porozine – Opatija  KM 133

Ultimo bagno in questa baia incantevole, partenza per Veli Losinj dove sostiamo in un park sotto i pini dopo i campi da tennis. Raggiungiamo il paesino a piedi in pochi minuti, molto piccolo ma molto suggestivo, si visita in meno di un’ ora ma ne vale veramente la pena.

Ci dirigiamo verso Valun descritto in molti diari di viaggio, in meno di un’ ora siamo nel parcheggio a pagamento all’inizio del paese dove non si può sostare la notte, sgranocchiamo qualcosa e scendiamo verso il mare percorrendo una ripida discesa. Valun è un piccolo borgo sul mare, diversi ristoranti, bar e due negozietti, un campeggio solo per tende, dove si arriva a piedi e i bagagli su dei carretti a mano

due piccole spiaggette con sassolini……potete immaginare la tranquillità del luogo.

Dobbiamo tornare sulla terraferma, ci dirigiamo verso il traghetto, e scegliamo lo scalo di Porozine. Stesso prezzo e più o meno stesso tempo di traversata.

Sbarchiamo e ci dirigiamo verso Opatija dove entriamo nel campeggio omonimo intorno alle 20, i posti sono liberi, gli impianti elettrici da 5° mondo, i bagni troppo vecchi anzi vecchissimi, dirò di più, mai visto bagni così brutti!!!!!

Cena e nanna.

Spese:

Camping Cikat: piazzola sul mare 81 Kn, adulti 59 Kn, bambini >7 anni 18 Kn, bambini <7 40 Kn,  + le varie tasse 287 Kn al giorno.

Traghetto: Camper 245 Kn, adulti 18 Kn, bambini 9 Kn a testa.

Ristorante (2 sere) 665 Kn

GIUDIZIO:          LASCIAMO A MALINCUORE L’ ISOLA DI LOSINJ, DA NON PERDERE ANCHE VELI LOSINJ, BELLISSIMO VALUN VALE VERAMENTE UNA SOSTA, DEVE ESSERE TROPPO BELLO CAMPEGGIARE IN TENDA IN QUEL PICCOLO CAMPEGGIO PEDONALE, SITUATO SU TERRAZZE CHE TERMINANO IN UNA SPLENDIDA BAIETTA.

DA FARE LA STRADA PER POROZINE, LA COSTA FINO A OPATIJA E’ BELLA E RILASSANTE.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: Enorme campeggio, il più grande da noi visitato, parecchi posti camper direttamente sul mare sul mare, market e negozi all’interno,  ben ombreggiato, con animazione per grandi e piccoli, da consigliare anche per la baia in cui si trova.

12° giorno lunedì 11 luglio Opatija – Plitvicka Jezera – (via SENJ)   KM 170

Mattinata in centro, è abbastanza vicino, e con le bici ci dirigiamo su una bella e famosa passeggiata tutta sulla costa che noi percorriamo per poi scoprire che è riservata solo ai pedoni!

Alle 12 lasciamo il campeggio e ci dirigiamo verso i laghi di Plitvicka Jezera,  percorriamo la costa fino a Senj poi entriamo nell’interno e prima di Plitvicka Jezera  seguiamo le indicazioni per  Bistrò Marina dove abbiamo letto da altri diari di viaggio che cenando è possibile pernottare gratuitamente. Giungiamo verso le 17, e troviamo già altri camper, il maialino gira sullo spiedo e ci rassicurano che per le 8 sarà cotto a puntino. Alle 8:30 i camper sono una decina (quasi tutti italiani) e ci ritroviamo al ristorante a gustare il maialino…….poverino……..ma molto buono; i figli ordinano pesce pesce, molto buono anche quello, anzi buonissimo.

Spese:

Camping Rivijera: piazzola 42 Kn, adulti 38 Kn, bambini 29 Kn, elettricità 32 kn, tasse 28 kn, totale al giorno 236 kn.

Ristorante Bistrò Marina 260 kn.

GIUDIZIO:          LASCIAMO CON IMMENSA FELICITA’ IL CAMPEGGIO, PAESAGGISTICAMENTE BELLA LA STRADA COSTIERA, ANCHE SE FATTA SOTTO UNA LEGGERA PIOGGERELLINA.

L’INTERNO DELLA CROAZIAE’ MOLTO POVERO, EVIDENTI I SEGNI DELLA GUERRA, ABBASTANZA POVERO E MALTENUTO, FREQUENTI SU TUTTO IL PERCORSO I CONTADINI CHE VENDONO I FORMAGGI DI MUCCA, SEMPLICI E AFFUMICATI, LE GRAPPE I VINI E I LIQUORI.

OTTIMA LA CENA E LA TRANQUILLITA’ DEL POSTO SOSTA.

GIUDIZIO CAMPEGGIO: Servizi da quarto mondo, la sicurezza negli impianti è nulla, sconsigliatissimo.

13° giorno martedì 12 luglio Plitvicka Jezera – (via SENJ) punta povile  KM 150

Ci spostiamo di buon ora e alle 8 siamo già nel parcheggio 1 dei Laghi di Plitvicka Jezera, colazione e entrata nel parco seguendo, grazie alla cartina acquistata alla biglietteria, il percorso più lungo, quello di 4 ore in salita. Usciamo verso le 4 e ci dirigiamo nuovamente sulla costa fermandoci in un campeggio a PUNTA POVILE, sotto i pini, proprio sulla spiaggia.

Cena in un ristorante sul mare della stessa proprietaria del campeggio (sconto 10% agli ospiti), eccellente e ricca grigliata di pesce, veramente buona.

Spese:

Entrata al parco non ricordo

Posteggio 10 Kn

Ristorante Bistrò Lucija 373 kn

GIUDIZIO:          DA NON PERDERE IL PARCO (PATRIMONIO UNESCO) IL PERCORSO DA NOI EFFETTUATO E’ IL PIU’ COMPLETO, NON E’ DIFFICOLTOSO, CI SONO MOLTI PUNTI SOSTA, E’ MEGLIO FARE IL PERCORSO IN SALITA PERCHE’ SI VEDONO LE CASCATE DAL BASSO, LA SALITA NON E’ RIPIDA.

TRAVERSATA CON BATTELLO SUL LAGO PIU’ GRANDE E RITORNO AL PARCHEGGIO CON TRENO-BUS; BELLISSIMO DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.

IL CAMPEGGIO PUNTA POVILE E ‘ CARINO, PICCOLINO MA PULITO, INIZIAMO A PATIRE IL CALDO! IL RISTORANTE ECCEZIONALE, FORSE LA GRIGLIATA PIU’ BUONA DELLA VACANZA… O FORSE NO, ERANO TUTTE BUONE!!!

QUI’ L’ACQUA E’ GHIACCIATA!!!

14° giorno mercoledì 13 luglio Povile – Gardaland  KM 494

Facciamo l’ultimo bagno Croato, vediamo per la seconda volta i delfini che giocano a poche decine di metri dalla riva (li avevamo già visti a Osor); alle 13 partiamo, le ferie stanno finendo, ci dirigiamo verso l’ Italia percorrendo le statali slovene visto che non abbiamo la vignetta, arriviamo a Trieste via Bassovizza. Giungiamo a Gardaland verso le 20 e dormiamo davanti ai cancelli d’entrata prontissimi per l’apertura di domani.

Spese:

Autocamp Punta Povile: piazzola 55 kn, adulti 35 kn, bambini 22 kn, elettricità 30 kn,  + assicurazione e tasse varie 239 kn al giorno.

GIUDIZIO:          MATTINATA IN RELAX E POMERIGGIO IN VIAGGIO NO COMMENT.

15° giorno giovedì 14 luglio   Gardaland – stazione servizio vicino Brescia                                               KM 72

ENTRIAMO AQUISTANDO IL BIGLETTO FAMIGLIA E APROFFITTANDO DEL GIORNO INFRASETTIMANALE, CON POCHISSIMA CODA, CI TUFFIAMO SU TUTTI IGIOCHI POSSIBILI, RESTIAMO FINO ALLA CHIUSURA DEL PARCO, STREMATI DECIDIAMO DI DORMIRE NELLE VICINANZE, AUTOGRILL VICINO A BRESCIA.

Spese:

Prodotti tipici € 60,00

Autostrada Euro 45,00

GIUDIZIO: GARDALAND……….GIUDICATE VOI

16° giorno venerdì 15 luglio   Brescia  -  Sanremo                 KM 324

CHILOMETRI PERCORSI 2365

LITRI GASOLIO 220

EURO GASOLIO 350.00

CONSUMO MEDIO 8.3LT/KM

SPESA TOTALE VACANZA CIRCA  EURO 1700,00

IL NOSTRO VIAGGIO E’ STATO RILASSANTE, NON ABBIAMO VISITATO MOLTO RISPETTO AD ALTRI VIAGGI, MA CI SIAMO RIPOSATI MOLTO, SIAMO STATI NEI LUOGHI IL GIUSTO TEMPO PER APPREZZARE LE BELLEZZE SENZA ANNOIARSI.

SIAMO STATI ALLE GROTTE DI POSTUMIA MA NON CI TORNEREMMO (MI SPIEGO MEGLIO, UNA VOLTA BISOGNA VEDERLE, DUE NO).

SIAMO STATI SU TRE ISOLE E CI RITORNEREMO SICURAMENTE, COSI’ COME A PLITVICKA JEZERA.

NON CI HA EMOZIONATO PIU’ DI TANTO LA COSTA DA NOI ATTRAVERSATA.

IN CROAZIA E’ VIETATO IL CAMPEGGIO LIBERO, TUTTE LE SERE ABBIAMO USUFRUITO QUINDI DEI CAMPEGGI, FRA L’ALTRO MOLTO BEN ATTREZZATI.

I PREZZI SONO PIU’ BASSI DEI NOSTRI, SOPRATTUTTO LA BENZINA, I RISTORANTI E I CAMPEGGI MA NON ECONOMICI COME UNA VOLTA.

GIUDIZIO FINALE: ………….RIPARTIREMMO SUBITO,

ANDATE, PROVATE………E DITECI LA VOSTRA!!!

AREE DI SOSTA CAMPER IN CROAZIA DA NOI UTILIZZATE:

LOCALITA’ TIPO PREZZO al giorno CARICO SCARICO ELETT. NOTE
GROTTE DI POSTUMIA Parcheggio € 3.50 No No No di fronte all’entrata delle grotte, no sosta notturna.
KRK Auto camp BOR Kn 234 compreso compreso compreso Autocamp BOR

WWW.camp-bor.hr

BASKA Auto camp Mali € 35.00 compreso compreso compreso A 100 metri dal centro affianco del camping Zablace
CRES Campeggio

Kovacine

Kn 210 compreso compreso compreso A 500 Mt dal centro di Cres

www.camp-kovacine.com

OSOR Auto camp Preko Mosta Kn 179 compreso compreso compreso Dopo il ponte tra l’isola di Cres e l’isola di Losinj

WWW.jazon.hr

MALI LOSINJ Camping Cikat Kn 288 compreso compreso compreso Ben segnalato a 5 minuti in bici dal centro, 10 a piedi.

www.camp-cikat.com

ICICI (vicino a OPATIJA) Camping RIVIJERA Icici Kn 236 compreso compreso compreso Ben segnalato, a 5 minuti a piedi dal centro.
POVILE Camping Punta Povile Kn239 compreso compreso compreso Rimane sotto la statale direttamente sul mare, piazzole ombreggiate e non posizione incantevole.

BUONE VACANZE A TUTTI


Per i tuoi viaggi itineranti e le tue vacanze in Croazia puoi consultare anche la pagina con le segnalazioni delle aree di sosta, di punti sosta e dei camper service in Croazia

Comments are closed.