Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Chat
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Chat Chiacchiere e Discussioni

Rispondi
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #11  
Vecchio 13/12/2011, 18.26
Stefano Pedercini avatar
Stefano Pedercini Stefano Pedercini is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 18/04/2005
Luogo: Bergamo
Messaggi: 1.867
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Eh eh è quello che spesso chi ti propone l'impianto omette... oopss si dimentica di evidenziare
Da GSE :

E la bolletta dell'energia elettrica?
Riprendendo l'esempio precedente, se il mio consumo annuo è di 3.500 kWattora (chiamati "scatti" sulla bolletta), e il mio impianto produce 3.500 kWattora all'anno, la bolletta si azzera. Questo meccanismo è definito "scambio sul posto", e si effettua con il GSE con un conteggio su base annua dei kWattora consumati e dei kWattora prodotti. Dal 2009 il GSE provvede a rimborsare direttamente il costo dell'energia elettrica pagato al proprio gestore. Se c'è un saldo positivo (cioè abbiamo prodotto più di quanto abbiamo consumato) il GSE non ci paga, ma mette a credito per l'anno successivo l'energia prodotta in più.


Qui la pagina GSE

Ecco il perchè è conveniente consumare ciò che si produce e non di più !!! Alla fine i soldini noi non li vediamo mai abbiamo solo un "pagherò" senza data di scadenza
__________________
Ciao , Stefano
Replica con citazione
  #12  
Vecchio 13/12/2011, 21.10
gpasto gpasto is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 27/04/2005
Luogo: Padova
Messaggi: 105
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Conosco un Ingegnere che si occupa proprio di energie alternative e ha varie attività nel settore, il fotovoltaico non è assolutamente un affare per un privato, non si riesce ad ammortizzare il costo dei pannelli che hanno una durata che non supera i 20 anni. L'energia prodotta e non consumata viene ceduta all'Enel ad un prezzo irrisorio rispetto a quello che l'Enel fa pagare a noi. I massimo della produzione di energia dei pannelli è durante il giorno (mentre nagari siamo fuori) e non viene utilizzata e viene ceduta all'Enel che la paga appunto una miseria. Gli unici pannelli utili sono quelli per la produzione di acqua calda, purtroppo ci vuole una caldaia adatta e non tutte le caldaie presenti nelle nostre abitazioni lo sono.
Ciao. Gianni
Replica con citazione
  #13  
Vecchio 13/12/2011, 21.30
Mattley avatar
Mattley Mattley is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/01/2007
Luogo: Brescia
Messaggi: 1.211
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Citazione:
Originale inviato da Stefano Pedercini Mostra messaggio
Eh eh è quello che spesso chi ti propone l'impianto omette... oopss si dimentica di evidenziare
Ecco perchè nel ristrutturare casa due anni fa (scoperchiandola totalmente alzandola di un piano e rifacendo il tetto) abbiamo deciso di non fare il fotovoltaico ... a parte Ale che all' epoca chiedevano 20/21.000 euro per 3 Kw (da moltiplicare per tre appartamenti) visto che si era in pieno boom di incentivi, e già la cosa mi faceva girare le scatole visto i prezzi assurdi del materiale solo perchè incentivato dallo stato (la classica cosa all' italiana per far vendere a qualche figlio di ministro i pannelli). Ora che gli incentivi sono meno aggressivi vedi un po' che i prezzi si dimezzano, che strano ... parere personale, sarà corretto fare un impianto fotovoltaico il giorno che finiranno gli incentivi di qualsiasi natura, andrà eseguito dimensionato sui propri consumi effettivi in modo tale da fornire all' ente erogatore il minimo dell' energia. Altra cosa, perchè io devo cedere la mia energia solo all' Enel? Fino a prova contraria io la produco ed io la vendo a chi voglio; avere un solo acquirente che per di più è anche fornitore mi pone, in un rapporto commerciale, in una posizione troppo debole ed esposta alla loro volubilità ... come anticipato da Jeppus !!!
__________________
Willy (Mattley)
Replica con citazione
  #14  
Vecchio 14/12/2011, 03.55
EVMONZ avatar
EVMONZ EVMONZ is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 30/09/2008
Luogo: Campogalliano un paese di 8000 anime nella pianura Emiliana
Messaggi: 1.922
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Anche noi stavamo valutando il fotovoltaico, non solo per un discorso ecologico ma per avere una autonomia energetica, visto che l'aumento del costo dell'energia nei prossimi 20 anni sarà esponenziale.

Le osservazioni lette sono secondo me corrette, dico quel poco che so io:

1) scambio sul posto è la più conveniente, anche perchè se la vendi poi sulla fattura ci paghi le tasse
2) Usare quindi impianto dimensionato sui consumi, per 4,5 kW ho 3 preventivi in mano mi chiedono da 13000 a 23000 € senza effettivamente capire le differenze
3) Il montaggio integrato nel tetto al posto delle tegole è bello ma più costoso e soprattutto si scalda molto il tetto e quindi la resa dei pannelli cala
4) Banche, finanziamenti? Secondo me alle banche l'ivestimento torna in 15 anni perchè al 4% (e poi diventa sempre il 6 o 7%) ci vogliono molti anni per compensare l'interesse.
5) Dai calcoli fatti in fase di valutazione gli investimenti, considerando il GES (contributo statale) e il fatto che la bolletta è 0 (ad eccezione dei costi fissi che quelli ci sono sempre), rientrano in 9 -10 anni. I pannelli hanno rendimento garantito per 20 anni e sono garantiti loro per 10, non è detto che al 20° anno cessino la loro vita, ma certamente renderanno meno
6) assieme al pannello si deve comprare anche il sistema di fissaggio che deve essere INOX e Alluminio e soprattutto certificato a reggere carico neve e vento della zona. Poi va fatta una linea vita (che nessuno mette nei costi) per andare su a pulire i pannelli 1 volta all'anno
7) c'è poi il costo dell'assicurazione (furto e danni metereologici), non è alta ma è una cifra da sborsare anche quella.

Per tutte queste spese il rientro è tra 9 e 10 anni, fancamente è vero e se poi qualcuno abolisce il GES io come la pago la banca? Con la sola energia prodotta produco risparmio non soldi per pagare l'impianto e con la sola energia prodotta il rientro è in 25 anni!
Cosa fare non lo so, è vero che con gli incentivi i prezzi sono ancora altissimi, e allora forse conviene aspettare che finiscano? Boh

A proposito dei vari preventivi che ho, non vedo differenze sostanziali, solo il pannello, il resto è tutto confrontabile, quindi non mi capacito di differenze anche di 10000 tra una ditta e un'altra. Quali sono le marche di pannelli se qualuno le conosce che vanno meglio e durano di più? Meglio Policristallino o Monocristallino? Come li smaltisco a fine vita?

Insomma di domande ce ne sono ancora parecchie e non so fino a che punto conviene, ma avere autonomia energetica con i tempi che corrono mi fa molta gola, anche se adesso i soldini per farlo non li ho.

Vedremo

Ciao
__________________
Ale Didy Francy
Replica con citazione
  #15  
Vecchio 14/12/2011, 10.21
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

una cosa che mi sarebbe sempre piacciuta sarebbe quella di fare una casa completamente autarchica, staccata dalla rete, quindi no bollette e no dipendenza da altrui ricatti.

Un sistema di pannelli che caricano delle batterie, come in camper, poi usare un inverter per la 220. Per emergenza un motogeneratore.
Ma probabilmente ci saranno problemi che non riesco a valutare se non viene fatto comunemente.

Intanto scaldo con stufa a pellet e quindi mi sono affrancato dalla cara bolletta del metano.

Mi mancherebbe elettricità e acqua.
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #16  
Vecchio 14/12/2011, 11.02
zimbabwe2 avatar
zimbabwe2 zimbabwe2 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 05/01/2006
Messaggi: 5.174
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Citazione:
Originale inviato da iz4dji Mostra messaggio
Mi mancherebbe elettricità e acqua.
Ho una certa esperienza sull'autosufficienza energetica dovuta ai miei trascorsi africani.
Nella casetta dove vivo quando sono giù abbiamo pannelli solari per acqua calda, pannelli solari per elettricità pompa con pozzo per autosufficienza idrica e generatore da 25 kw per grossi consumi, cucina lavatrice lavastoviglie etc. Etc.
Il prolema è che di notte ti scordi la corrente dai pannelli e quindi giusto la batteria più inverter e comunque dipendi dal gasolio per il generatore. Ora in Italia per ora, a parte il costo, non ci sono altri problemi particolari, ma ho provato a fare code da 7 o 8 ore per fare il pieno....
__________________
Saluti

Andrea
Replica con citazione
  #17  
Vecchio 14/12/2011, 11.45
Stefano Pedercini avatar
Stefano Pedercini Stefano Pedercini is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 18/04/2005
Luogo: Bergamo
Messaggi: 1.867
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Citazione:
Originale inviato da gpasto Mostra messaggio
L'energia prodotta e non consumata viene ceduta all'Enel ad un prezzo irrisorio rispetto a quello che l'Enel fa pagare a noi.
Non mi trovi d'accordo. Non economico è il prezzo di acquisto di primo impianto.
Anche se i prezzi si sono abbassati in Italia costano di più della media Europea
nella media come i poltronai seduti in Parlamento.
Se il prezzo di primo impianto fosse accettabile ed economico, personalmente sarei contento di avere il prezzo al kw identico sia in acquisto che in vendita.

Citazione:
Originale inviato da Mattley Mostra messaggio
Altra cosa, perchè io devo cedere la mia energia solo all' Enel? Fino a prova contraria io la produco ed io la vendo a chi voglio; avere un solo acquirente che per di più è anche fornitore mi pone, in un rapporto commerciale, in una posizione troppo debole ed esposta alla loro volubilità ... come anticipato da Jeppus !!!
Willone, lo so che su queste cose non siamo in sintonia e va bhe i sobillatori delle diatribe BS vs BG se ne faranno una ragione
Per quel poco che ne so, l'energia prodotta viene pagata da GSE e la trovi in bolletta Enel o altro gestore . Che poi GSE sia una pseudo Enel ... beh sono le solite società partecipate a scatola cinese tipiche del nostro Paese
Se vuoi gli incentivi è pacifico che l'energia la DEVI vendere a chi gli incentivi te li eroga
Economicamente è più conveniente posizionarli su un tetto nuovo o da rifare ex-novo e al posto della copertura tecole coppi ecc. (integrati) che su un tetto esistente appoggiati sopra (parzialemte integrati) . Questo per il differente valore degli incentivi (0,49 conto 0,44 al kw) per la minore ed esigua struttura di sostegno e perchè le tegole non ci vanno e quindi non le devi comprare e posare
Citazione:
Originale inviato da EVMONZ Mostra messaggio
3) Il montaggio integrato nel tetto al posto delle tegole è bello ma più costoso e soprattutto si scalda molto il tetto e quindi la resa dei pannelli cala
Dissento. Questo concetto è +o- valido sui nostri mezzi dove si va ad incollare il pannello al tetto del camper, anche se i nuovi materiali e le tecnologie costruttive hanno di molto ridotto il problema della dissipazione del calore.
Ci sono produttori che hanno trasformato il problema in una risorsa raffreddando il pannello fotovoltaico con una specie di radiatore che produce acqua calda. Credo che uno dei primi sia stato commercializzato da Beghelli.
Citazione:
Originale inviato da EVMONZ Mostra messaggio
2) Usare quindi impianto dimensionato sui consumi, per 4,5 kW ho 3 preventivi in mano mi chiedono da 13000 a 23000 € senza effettivamente capire le differenze
Sui costi è una junglaaaa e come per altro il prezzo andrebbe rapportato alla qualità... non tutti i pannelli sono uguali .... e quindi non rendono allo stesso modo ... e quindi devono aumentare i mq ... e quindi ho più pannelli e l'impianto costa di più. Desistere da tanti metri quadri a costo molto basso.
In ultimo ti dico questa e poi chiudo. Mi è capitata sotto mano una centralina di regolazione di carica batterie (tipo da camper) ma destinata a impianti isolati tipo baite, rifugi ecc. La centralina è di buona qualità prodotta in Cina da una azienda che è fornitore anche aziende Europee.
La centralina è la stessa, dalla scheda al box di contenimento ... l'unica differenza ovviamente il prezzo di vendita sul mercato italiano .... uno zero i più 5 conto 50€
__________________
Ciao , Stefano
Replica con citazione
  #18  
Vecchio 14/12/2011, 13.13
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Citazione:
Originale inviato da zimbabwe2 Mostra messaggio
Ho una certa esperienza sull'autosufficienza energetica dovuta ai miei trascorsi africani.
Nella casetta dove vivo quando sono giù abbiamo pannelli solari per acqua calda, pannelli solari per elettricità pompa con pozzo per autosufficienza idrica e generatore da 25 kw per grossi consumi, cucina lavatrice lavastoviglie etc. Etc.
Il prolema è che di notte ti scordi la corrente dai pannelli e quindi giusto la batteria più inverter e comunque dipendi dal gasolio per il generatore. Ora in Italia per ora, a parte il costo, non ci sono altri problemi particolari, ma ho provato a fare code da 7 o 8 ore per fare il pieno....

Hai ragione, sono sistemi che sono indispensabili dove non si può fare altrimenti, ma forse da noi sarebbe tutto più costoso e complicato.

Però, visto che io l'acqua calda la faccio con il classico boiler elettrico da 100 litri, forse un pannello per acqua calda, a integrazione del boiler mi ridurrebbe il consumo di elettricità almeno in estate. Ora, in media ho bollette elettriche tra i 180 e 250 euro, se potesero calare un pò male non fa. Mia moglie dice che sono i caricabatterie dei miei 6 avvitatori! e tutta la roba elettronica che ho costatemente attaccacta.

A proposito, non ho idea di quanto possa influire il camper attaccato H24, ma non penso tanto.

Però tante cose che assorbono poco ma sempre, forse sono peggio di pochi carichi gravosi per tempi brevi.
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #19  
Vecchio 14/12/2011, 14.15
AntonioSantaniello avatar
AntonioSantaniello AntonioSantaniello is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/04/2005
Luogo: Fonte Nuova (Roma)
Messaggi: 443
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Leggo delle perplessità circa l'uso del solare termico per lavatrici, lavastovilglie e caldaie particolari. Io uso il sistema dal 2006 e posso dirvi che: non serve una caldaia particolare, non servono elettrodomestici particolari anche se ci sono lavatrici con ingresso acqua calda e fredda o solo calda per uso da pannello.
la mia caldaia è proprio spenta da aprile a ottobre, anzi grazie ad un bay-pass viene del tutto esclusa. In inverno invece viene interessata da l'acqua del pannello, che essendo tiepida ne l'imita l'intervento e quindi i consumi di gas per la lavatrice, che è comunissima, ha messo un miscelatore a 30° in ingresso in modo che la resistenza riscaldi acqua tiepida limitando molto il consumo elettrico. Anzi facendo con lavaggi a 30-40° non abbiamo nessun intervento. Per la lavastoviglie ho il miscelatore principale tarato a 60°, che è la temperatura di lavaggio, per cui anche quì la resistenza non si attiva mai. Avendo un impianto a 3KW posso anche far partire entrambi gli elettrodomestici con il condizionatore acceso o il ferro da stiro, cosa impossibile prima.
__________________
Buona strada
Replica con citazione
  #20  
Vecchio 14/12/2011, 15.12
francato avatar
francato francato is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Prov. Padova
Messaggi: 3.504
Predefinito Re: Fotovoltaico Domestico

Citazione:
Originale inviato da iz4dji Mostra messaggio
una cosa che mi sarebbe sempre piacciuta sarebbe quella di fare una casa completamente autarchica, staccata dalla rete, quindi no bollette e no dipendenza da altrui ricatti.
Un mio amico ha fatto costruire una di queste case che in teoria dovrebbero essere autosufficienti.
Proviene dalla Germania dove vi è stato per una settimana per fare tutte le scelte che la compongono.
Ha fatto una piattaforma in calcestruzzo e dopo il controllo del fornitore sono arrivati 7 bilici con turro pressaemblato. In 15gg. gli è stata collaudata e consegnata.
Costo maggiore di circa il 20% di una tradizionale, dovrebbe essere completamente autosufficiente incluso la climatizzazione.
Vi è andato ad abitare da poco e sono curioso di conoscere i primi dati. Penso comunque che siano possibili enormi risparmi ed anh'io l'ho verificato con la stufa a pellet!!!


Tornando ai pannelli e parlando di cifre i dati dicono che il contributo del GSE e relativo al primo semestre 2012 per impinti fino a 3Kw è pari a 0.274€ per Kw prodotto per la vita dell'impianto. 0.247€ per impianti fino a 20Kw.
Si può aggiungere un ulteriore 10% se il 60% del materiale di fornitura è di provenienza europea.

Riporto poi quanto si può trovare nel sito dell'onlus http://www.soleinrete.it/

CONTRIBUTO IN CONTO SCAMBIO (CS)
Il contributo in Conto Scambio (più comunemente detto “scambio sul posto”) è un incentivo di cui gode in pratica solo chi installa un piccolo impianto fotovoltaico (fino a 200 kWp) ed è sommato al Conto Energia.

Ha due tariffe:
1.PRODUCI MENO DI QUANTO CONSUMI
la prima tariffa viene applicata sui kWh immessi in rete fino alla quantità pari ai kWh prelevati, attualmente questa tariffa è di circa 0,16 €/kWh

ESEMPIO
prelevi 3.000 kWh produci 3.000 kWh
In questo caso il CS è di: 3.000 kWh x 0,16 €/kWh

TOTALE: 480€

2.PRODUCI PIù DI QUANTO CONSUMI
la seconda tariffa si applica all’energia immessa in rete oltre all’energia prelevata: per ogni kWh immesso in rete in più rispetto ai tuoi prelievi il contributo è di circa 0,10€

ESEMPIO
prelevi 3.000 kWh produci 4.000 kWh
Il Conto Scambio è di:
3.000 kWh x 0,16 €/kWh = 480€ (derivanti dalla prima tariffa);
1.000 kWh (kWh prodotti oltre al tuo consumo) x 0,10€/kWh=100€ (derivanti dalla seconda tariffa)

TOTALE: 580€


Trovo sia veramente difficile districarsi in questa enorme quantità di notizie e dati e speravo di avere qualche confronto con chi ha già installato questo sistema.
__________________
Alessandro
Replica con citazione
Rispondi


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
mi hanno regalato un pannello fotovoltaico skepsz Impianto elettrico 4 11/03/2011 21.15
Pannello fotovoltaico + batteria AGM su Rimor 678 giuliano- Generatori 5 02/03/2011 15.57
impianto fotovoltaico per caravan Ste130 Caravan: Tecnica e accessori 3 12/10/2008 23.09
Camper e fotovoltaico milena Sondaggi 43 18/09/2006 00.40


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 05.08.


vBulletin Versione 3.6.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info