Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Chat
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Chat Chiacchiere e Discussioni

Rispondi
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #1  
Vecchio 16/11/2009, 12.41
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Come rifasare un motore elettrico ?

avrei l'occasione di portarmi a casa per soli 250 euro un buon tornio da pavimento (mia moglie è la volta buona che mi ammazza) ma proviene da una officina per cui è alimentato con corrente trifase.

So che i motori si possono rifasare applicando dei condensatori, ma in pratica non so come si fa , nè se si possa fare sempre, nè se ci sono effetti collaterali.
Esiste un manuale/sito che spieghi come fare e come si calcolano i condensatori idonei?

Prima di comperarlo e andarmelo a prendere con il rimorchio, vorrei sapere se si può fare. Almeno subirò le ritorsioni della moglie per qualcosa.
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #2  
Vecchio 16/11/2009, 13.05
Stefano Pedercini avatar
Stefano Pedercini Stefano Pedercini is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 18/04/2005
Luogo: Bergamo
Messaggi: 1.867
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Come sai e ho detto più volte le mie capacità nello specifico si limitano al cambio della lampadina, ma le mie domande sono:
il motore è 2, 4, 6 poli ?
il motore è doppia polarità 2/4 poli ? oppure 2/6? oppure 4/6 poli?
é autofrenante ?
in che condizioni è l' attuale motore ? se è sfruttato spesso è economicamente più conviene sostituire che modificare .
Non so se utile ma in rete ho trovato questa tabella
Auguri per il match con Lorenza ... vinca il/la migliore
__________________
Ciao , Stefano
Replica con citazione
  #3  
Vecchio 16/11/2009, 16.28
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Citazione:
Originale inviato da Stefano Pedercini Mostra messaggio
Come sai e ho detto più volte le mie capacità nello specifico si limitano al cambio della lampadina, ma le mie domande sono:
il motore è 2, 4, 6 poli ?
il motore è doppia polarità 2/4 poli ? oppure 2/6? oppure 4/6 poli?
é autofrenante ?
in che condizioni è l' attuale motore ? se è sfruttato spesso è economicamente più conviene sostituire che modificare .
Non so se utile ma in rete ho trovato questa tabella
Auguri per il match con Lorenza ... vinca il/la migliore

Grazie Stefano, so solo che il motore è trifase perchè ha una spina rossa a 4 poli (tre fasi+terra), ma per il resto non so nulla, il motore si trova dentro uno sportello nel basamento e non l'ho neanche visto perchè c'era della roba contro.
Mi sembra che la tabella e lo schemino sia quello che ci vuole.....almeno per capire.

grazie!
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #4  
Vecchio 16/11/2009, 16.48
davide lissandrin avatar
davide lissandrin davide lissandrin is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 11/09/2007
Luogo: gambolo pavia
Messaggi: 415
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

[quote=iz4dji;56414]Grazie Stefano, so solo che il motore è trifase perchè ha una spina rossa a 4 poli (tre fasi+terra),

Ciao Tom,
Quanto potente è?
Tieni presente, come si evince dalla tabella che una perdita di coppia di spunto del 60% rispetto all'originale ed anche il rendimento una volta avviato non supera il 50/60% della potenza di targa, il resto se ne và in calore.

Quindi valuta bene: se la macchnina è in buone condizioni generali e viene via per poco allora potresti anche prendere in considerazione di cambiare il motore con uno monofase (un centinaio di euro) se non ti conviene lasciare stare.
Alimentare un trifase da almeno 2.2 kw in monofase, se parte(lo spunto riesce a vincere le resistenze) assorbe 2.3/2.4 e rende si e no 1.o/1.1
__________________
Dodo
Replica con citazione
  #5  
Vecchio 16/11/2009, 20.40
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

allora mi sa che per decidere devo andare a leggere un pò la targhetta del motore.
Però se mi dici che con un 100€ si cambia, forse conviene, la macchina si porta via con 250€, è un tornio da pavimento abbastanza compatto, sarà circa lungo 120cm tutto compreso. E' abbastanza recente e fa anche l'avanzamento automatico.
Però se riesco ci faccio un salto con un mio amico (ormai in pensione) che però ha studiato alle ALDINI e è tornitore provetto. Lui mi saprà dire un pò come è la macchina (motore a parte).
Poi lo ingaggerò per una serie di lezioni, prima di tirarmi un pezzo sui denti!

L'unica cosa è che ha una torretta semplice, non quella con gli utensili con rimozione rapida (che non ricordo come si chiama).

Ma i motori hanno tutti gli stessi attacchi? La sostituzione è abbastanza semplice?
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #6  
Vecchio 16/11/2009, 22.05
zimbabwe2 avatar
zimbabwe2 zimbabwe2 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 05/01/2006
Messaggi: 5.174
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Non sono un ingegnere elettrico per cui quello che scrivo potrebbero essere emerite c......e, tuttavia da quel che mi ricordo e dalla mie piccccccoooooola esperienza sul campo, mi sembra di ricordare che il rifasamento serva per aumentare il valore di cos(fi) che sarebbe il coseno dell'angolo, nel triangolo delle potenze,

formato dalla potenza attiva P con la potenza apparente S, ovvero si tende a ridurre la potenza reattiva Q che è quella persa infatti Q= S*sen(fi), se l'angolo tende a zero, il seno tende a zero ed il coseno ad uno eco perchü si dice che il fattore di potenza cos(fi) appunto, dovrebbe essere tra 0,9 ed 1 (Idealmente)!!! . Se si porta tale coseno ad un valore prossimo ad 1, è come se l'attiva e l'apparente coincidessero e quindi non si avrebbero perdite. Questo in teoria.
Ora da che ne so io è importante rifasare per non sprecare soldi in potenza consumata ma non sfruttata ed il rifasamento ha senso solo se si superano certe potenze, 15 o 20 Kw, Inoltre credo che valga la pena rifasare se una macchina venga usato in continuazione.
L'ascensore di casa mia con uno spunto di 25 Kw non è rifasato (almeno credo, non ho visto nessun banco di condensatori pero' provero' a controllare meglio) perchè, appunto, farà 3 corse al giorno.

In conclusione, io lo porterei a casa, farei il corso da tornitore, prima di tornirsi un indice e poi ci penserei bene se è il caso di fare un impianto elettrico complesso per un uso saltuario.

Ricorda Henry Ford: quel che non c'è non si rompe e soprattutto non va cambiato!!

Ricorda anche a tua moglie che una volta rotta, la testa non si ripare e quindi di pensarci bene prima di prendere il mattarello!!!!
__________________
Saluti

Andrea
Replica con citazione
  #7  
Vecchio 16/11/2009, 23.29
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 7.980
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Citazione:
Originale inviato da zimbabwe2 Mostra messaggio
........e poi ci penserei bene se è il caso di fare un impianto elettrico complesso per un uso saltuario.......
si, ma il trifase ha tre fili, il monofase due........senza condensatore/i cosa ci attacco al terzo polo?

Se ho capito il condensatore non fa altro che ruotare la fase di 120° e quindi tale che la posso collegare al terzo polo "orfano", praticamente dalla fase ne ottengo due di cui una ha un ritardo di 120° dalla prima...in parole povere.

E' più o meno così?



Mi ricordo che 30 anni fa portai a casa un compressore fatto con un serbatoio rivettato lungo 2m e di 50cm di diametro, un compressore proveniente da un materiale ferroviario e un grosso motore trifase magneti marelli. Archeologia industriale.
Lo facevo andare con solo due poli, e andava basta dargli una spinta di avvio. Partiva in entrambi i sensi! con un rumore da locomotiva
Mi ricordo che aveva unoo scatolino dove si mettevano delle linguette a Y o parallele per cambiare la tensione da 380 a 220, ma sempre trifase.

Poi lo "collaudai" portandolo in fondo al campo e facendolo andare fino a 15 atm.(guardavo il manometro con il binocolo), e poi lo usai per qualche anno ma con pressostato a 8atm. Prendeva mezzo garage! Poi mio padre ne comperò uno nuovo a patto che lo buttassi.
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #8  
Vecchio 17/11/2009, 08.36
zimbabwe2 avatar
zimbabwe2 zimbabwe2 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 05/01/2006
Messaggi: 5.174
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Citazione:
Originale inviato da iz4dji Mostra messaggio
si, ma il trifase ha tre fili, il monofase due........senza condensatore/i cosa ci attacco al terzo polo?
Davo per scontato che tu avessi il trifase a casa. Una cvosa bella della Svizzera è che ti portano il trifase a 15 Kw come standard.

La cosa veramente simpatica è che capita di perdere una sola fase ed allora va via la lucce a chiazze nella casa. C'è magari in cucina, va via in sala, ma l'hai nelle camere...

Tornando a noi, onestamente non credo sia la migliore delle cose trasformare un trifase in monofase cosi brutalmente (altrimenti l'avrebbero fatto monofase) anche perchè magari accordi le fasi ma che tensione hai poi su quel cavo????? ( non ne ho idea, ma ho la sensazione che si sommino in qualche modo)

A questo punto direi che le possibilità sono due:
1) vcambi motore e ne metti uno monofase
2) ti fai portare il trifase a casa che male non fa!!!
__________________
Saluti

Andrea
Replica con citazione
  #9  
Vecchio 17/11/2009, 09.18
davide lissandrin avatar
davide lissandrin davide lissandrin is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 11/09/2007
Luogo: gambolo pavia
Messaggi: 415
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

A questo punto direi che le possibilità sono due:
1) vcambi motore e ne metti uno monofase
2) ti fai portare il trifase a casa che male non fa!!![/quote]

Ciao Zimba:
In Sfizzare forse conviene........fallo da noi e vedrai raddoppiare i costi fissi in bolletta(a volte anche di più) cioè quelli dove nessun operatore è in grado di fare alcuno sconto!
__________________
Dodo
Replica con citazione
  #10  
Vecchio 17/11/2009, 10.24
Stefano Pedercini avatar
Stefano Pedercini Stefano Pedercini is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 18/04/2005
Luogo: Bergamo
Messaggi: 1.867
Predefinito Re: Come rifasare un motore elettrico ?

Davide ha risposto ai dubbi che avevo sull' applicazione. Infatti mi domandavo quanta potenza si perde mettendo un condensatore ?
Ho avuto un esperienza su una piccola macchinetta costruita da mio padre con un motorino da 0,25 kw trefasi che andava benissimo e senza problemi. Per poter essere usata a casa è stata trasformata a 2 fasi con condensatore .
Problemi di spunto non ne aveva ma dopo pochi minuti di lavoro scaldava come un ferro da stiro e si doveva spegnere per evitare danni. Abbiamo cambiato il motore mettendone uno nuovo più potente da 0,33 kw ma anche se di minore entità il problema del riscaldamento persiste.
Citazione:
..Ma i motori hanno tutti gli stessi attacchi? La sostituzione è abbastanza semplice?
A parità di grandezza i motori hanno attacchi standard
B3 piede , B5 flangia, B14 flangia speciale ridotta ... o meglio dovrebbero essere standard se il tornio non è jurassico se non ha applicazioni speciali se .... insomma è da vedere e controllare.

Citazione:
L'unica cosa è che ha una torretta semplice, non quella con gli utensili con rimozione rapida (che non ricordo come si chiama)
Di solito la torretta portautensili si può sostituire o adattare con una a cambio rapido ma calcola che nuova ti costa come il tornio
E a questo punto è d'obbligo fare 4 conti, ma li lascio fare a te perchè solo tu sai se ti conviene oppure no .
__________________
Ciao , Stefano
Replica con citazione
Rispondi


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
Aiuto per impianto elettrico stypstyp Impianto elettrico 3 31/01/2009 19.37
Gradino elettrico Stefano Pedercini Impianto elettrico 9 19/04/2007 07.47
Dispersioni impianto elettrico Stormy Impianto elettrico 6 26/03/2007 13.30
scarico elettrico miki96 Fai da te 5 05/10/2006 12.35
impianto elettrico kalis Fai da te 5 29/09/2005 12.13


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 14.21.


vBulletin Versione 3.6.7
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info