Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Camper che passione!
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Camper che passione! La vita in camper

Rispondi
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #31  
Vecchio 22/12/2006, 08.30
zimbabwe2 avatar
zimbabwe2 zimbabwe2 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 05/01/2006
Messaggi: 5.263
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Citazione:
Originale inviato da gigi47
Ragazzi sarà fuori moda ma io vi assicuro che non lo cambio con nessun Tethford al mondo....
Avendo provato il nautico con adattatore per cassetta, non posso che concordare al 100000% inoltre, avendo appunto la cassetta, non serve neanche il CS, devo dire che con un uso attento delle ghigliottine, non si sporca nulla.
__________________
Saluti

Andrea

Ultima modifica da Moderatore 27/12/2006 alle ore 10.19.
Replica con citazione
  #32  
Vecchio 22/12/2006, 08.49
bertolo avatar
bertolo bertolo is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/04/2005
Luogo: Padova
Messaggi: 431
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Mah, io sommessamente concordo con Gigi...il nautico è utilissimo in particolar modo nei week end, anche "lunghi": parti da casa e torni a scaricare a casa! Ho visto camperisti sistemare la cassetta sul bob e peregrinare nella neve alla ricerca di un bagno agibile...

Già che ci siamo...auguri a tutti di buone feste!

Andrea
Replica con citazione
  #33  
Vecchio 22/12/2006, 12.12
Mario avatar
Mario Mario is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/06/2005
Luogo: Provincia di Torino
Messaggi: 136
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Citazione:
Originale inviato da gigi47
Ragazzi sarà fuori moda ma io vi assicuro che non lo cambio con nessun Tethford al mondo.
Personalmente ho fatto l'esperienza inversa.
Prima avevo il nautico ed ora il Tethford e mi trovo molto meglio ora; porto comunque nel gavone la tanica a ruote Rollertank a chiusura ermetica (senza sfiato) per le emergenze.
Tanica che ho utilizzato una sola volta in Sicilia.
Svantaggi del nautico:
- dover spostare il camper per scaricare
- difficile pulizia interna (col massimo della calura si sentiva odore anche all'interno del camper, nonostante il liquido blu)

Per me la Thetford è molto più pratica, si scarica lasciando il mezzo dov'è; unica cosa è meglio averne una di scorta o una tanica a tenuta ermetica per i casi di difficile reperimento di un CS.

Saluti,
Mario
Replica con citazione
  #34  
Vecchio 22/12/2006, 14.37
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 8.002
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Citazione:
Originale inviato da Mario
............la Thetford è molto più pratica, si scarica lasciando il mezzo dov'è; unica cosa è meglio averne una di scorta o una tanica a tenuta ermetica per i casi di difficile reperimento di un CS........
è vero, per Natale di solito passo 10/15 qq. in campeggio, sarebbe improponibile spostare il mezzo, ben livellato, sulla neve, per andare a svuotare , con la cassetta è un attimo .
Anche in alcuni parcheggi/aree sosta, se ti allontani non trovi più posto , è molto più pratico un carrello portavaligie con la cassetta sopra, se poi c'è lo scooter, con la cassetta tra le gambe, sulla pedana, si può andare a scaricare in un bagno pubblico anche a qualche chilometro .

Io sono più per la seconda cassetta che per la tank, è un attimo sostituirla e alla fine non costa tanto di più. Se poi uno la tank ce la ha già è un altro discorso.
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #35  
Vecchio 22/12/2006, 16.16
toto avatar
toto toto is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 25/04/2005
Luogo: Salerno
Messaggi: 137
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Anch'io ho il nautico è mi trovo bene!! Per ovviare al problema di spostare il camper, come qualcuno a ben veduta fa notare, ho una tanica da 20 lt. a bocca larga che infilo sotto la ghigliottina del nautico e mi permette di usarlo come un Tethford (il serbatoio interno del Laika è di 18lt quindi scaricando nel serbatoio di sotto posso con calma scaricare poi il tutto nella tanica).
Questo mi permette di avere la flessibità del Tethford e la durata del nautico.
Ciao
toto
Replica con citazione
  #36  
Vecchio 22/12/2006, 16.50
Jana S. avatar
Jana S. Jana S. is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: emilia
Messaggi: 3.301
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Il fatto è, che i n15 gg di campeggio io ho bisogno svuotare una volta sola, e Domenico lo fa con roller tank, l'ho fatto pure io. Non vedo proprio nessuna difficolta visto, che ci sono pure le ruote. Se poi uno non vuole tirarsi dietro 40l, scarica prima. ciao, jana
Replica con citazione
  #37  
Vecchio 22/12/2006, 17.10
iz4dji avatar
iz4dji iz4dji is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 12/11/2006
Luogo: Pianoro - BO
Messaggi: 8.002
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Il fatto è che entrambe le soluzioni hanno i loro pro e contro, che in fondo si equivalgono, a questo punto penso che ognuno preferisca la soluzione a cui è ormai abituato.
Ciao,
__________________
Tommaso, IZ4DJI
Replica con citazione
  #38  
Vecchio 24/12/2006, 12.13
alessandro.antola
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Citazione:
Originale inviato da francato
Nel mio primo vero camper e dotato di WC nautico ho montato il maceratore e mi sono trovato benissimo, inoltre e con un tubo molto lungo riuscivo a scaricare anche in molte Toilette che all'estero si trovano comunemente nei parcheggi. Nel maceratore avevo convogliato anche le acque grige così, dopo aver vuotato le nere risciaquavo tutto con queste. Poi sono arrivate le cassette ed è iniziata un'altra storia...!
Ciao
Ecco, questa mi sembra la soluzione più pratica, un bell'avvolgitore fissato nelsottoscocca, 15 mt di tubo e scarichi dappertutto. Ottima anche l'idea di convogliare le acque grigie per lo scarico e contestuale risciacquo del tubo che cosi puo essere riavvolto nel sottoscocca. Aggiungerei l'utilizzo di disgregante ecologico senza formaldeide per poter utilizzare anche scarichi autodotati di depuratore a batteri, e l'utilizzo di un'avvolgitore provvisto di blocco meccanico della rotazine per evitare di ritrovarsi in autostrada con una gomena di 15 metri al seguito.

Restano alcune cosine da definire e visto che mi hai preceduto in tale esperienza volevo chiederti: il maceratore deve essere inserito "ad immersione" come certe pompe nel serbatoio o viene applicato al tubo di scarico mantenendo la funzionalità dello scarico a ghigliottina tradizionale.

Ho provato a dedurlo dalle foto che, cortesemente, un altro utente mi ha inviato, ma non sono riuscito a capirlo e non ho il tempo al momento di andare da un fornitore per farmelo spiegare.

Grazie, e ciao

N.d.M.
E' possibile avere queste foto sul forum per la curiosità di tutti?

Ultima modifica da Moderatore 27/12/2006 alle ore 10.24.
Replica con citazione
  #39  
Vecchio 26/12/2006, 17.58
francato avatar
francato francato is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Prov. Padova
Messaggi: 3.609
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Citazione:
Originale inviato da alessandro.antola
... il maceratore deve essere inserito "ad immersione" come certe pompe nel serbatoio o viene applicato al tubo di scarico mantenendo la funzionalità dello scarico a ghigliottina tradizionale
Purtroppo non ricordo più il costruttore ma il modello che avevo utilizzato prevedeva un T che veniva fissato al fondo del serbatorio e proprio sui prigionieri della valvola a ghiglittina. Su una parte del T ho fissato il maceratore e sotto ho spostato la ghigliottina originale. Naturalmente serve spazio da terra che, nel mio caso avevo, avevo in abbondanza.

Ciao
__________________
Alessandro
Replica con citazione
  #40  
Vecchio 07/01/2007, 04.26
Marcopolo Marcopolo is offline
Utente
 
Data registrazione: 23/09/2005
Luogo: Ivrea
Messaggi: 86
Predefinito Re: Scarico acque nere, metodologie e consigli

Io per ora non ho avuto problemi con il nautico, mi permette di avere circa tre giorni di autonomia e forse anche di più poichè non sono ancora riuscito a riempirlo tutto e giuro di non avere problemi di stipsi in famiglia. Per gli scarichi scomodi, uso il tubo flessibile che però una delle prime volte mi ha giocato un brutto scherzo: ho aperto la ghigliottina di colpo e il peso dell'immonda miscela mi ha staccato il tubo dall'attacco a baionetta con l'immaginabile conseguenza.
Il tutto per di più in Germania e davanti al gestore del campeggio col quale cercavo dal giorno dell'arrivo di dimostrare che gli italiani sono persone educate, civili e pulite.
Ci ho impiegato un pò a bonificare la zona ma ci sono riuscito e alla fine sono stato salutato con un cordiale saluto.
Morale: tirare con delicatezza la maniglia e controllare bene che il tubo sia ben fissato.
Replica con citazione
Rispondi


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
Laika - acque nere da nautico Marcosamba Impianto idrico 8 04/06/2010 09.38
Valvola scarico acque nere FAP Emet Manutenzione 4 13/09/2006 16.53
Maceratore Acque Nere Dario Accessori vari 4 01/08/2006 10.55
Scarico Acque GIANLUCA67 Manutenzione 1 03/01/2006 14.12
Scarichi acque grigio nere ilciamper Germania 1 02/08/2005 12.58


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 19.21.


vBulletin Versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info