Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Sondaggi
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Sondaggi Cosa ne pensi di...?

Rispondi
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #1  
Vecchio 24/05/2005, 09.28
AC.Morelli avatar
AC.Morelli AC.Morelli is offline
Utente
 
Data registrazione: 13/05/2005
Luogo: Siena
Messaggi: 34
Predefinito Diari di bordo: come vorrei che fossero

Quando si programma un viaggio, specie se complesso, si ricercano informazioni e spesso lo si fa in rete.

Credo anche che le sezioni più "gettonate" siano i diari di bordo e le aree di sosta.

Lancio quindi questo mini sondaggio chiedendovi come vorreste che fosse la sezione diari di bordo, vale a dire quali informazioni debba o possa contenere e se sia gradita una rielaborazione dei diari a cura della redazione di TI, in modo che assumano un formato standard immediatamente leggibile all'utente in rete (per percorso, mappa, km, siti, punti toccati, riferimenti informazioni di servizio aggiuntive etc.).

Aspetto di leggervi numerosi.

Bye.
Replica con citazione
  #2  
Vecchio 24/05/2005, 09.59
picchio avatar
picchio picchio is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/04/2005
Luogo: Roma
Messaggi: 403
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

a me vanno benissimo così se proprio devo dire qualcosa ... è che dovremmo mandarne un pò di più... c'ho il camper da 3 anni, c'ho fatto 24.000 km... ho mandato solo due diari
Replica con citazione
  #3  
Vecchio 24/05/2005, 10.29
Silvia e Fabio avatar
Silvia e Fabio Silvia e Fabio is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Padova
Messaggi: 174
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Attualmente i diari di bordo sono di due tipi quelli più tecnici e quelli più diciamo...romanzeschi .
In preparazione al viaggio in Dk che vorremmo fare in agosto ho letto tutti quelli disponibili su T.I, informazioni turistiche molte, distanze in km POCHE !!! Indicazioni su dove dormire SCARSE. In compenso molti ci rendono edotti su cosa hanno mangiato a pranzo e a cena...risultato : armandomi di pazienza calcolerò le ditanze tra le tappe con l'autoroute o altra diavoleria. Però se le avessi trovate scritte per lo meno mi sarei fatta un'idea.
Non parliamo poi di delle indicazioni su dove passare la notte, spesso si descrivono vagamente di parcheggi o campeggi senza indicare nomi o località.
In soldoni ognuno fa quello che può e che sa ma un diario di dordo che effettivamenre sia utile e non solo divertente da leggere dovrebbe avere indicato :

1) Distanza tra le tappe
2) Indicazione il più precisa possibile di dove si è passata la notte (chi può potrebbe mettere le coordinate gps)
3) Indicazione sui siti turistici/naturalistici consigliando o sconsigliando la visita

Il resto: indirizzi internet, guide, ristoranti non sono indispensabili ma aiutano. Poi (ma poi però) per carità ben vengano anche le note di colore sulle grigliate in compagnia.
Noi spesso abbiamo usato come guide-line la traccia di Elio Borghi che si potrebbe suggerire tanto per avere un format uguale per tutti.

Per quanto riguarda il rimaneggiamento della redazione : un lavoro ben fatto di editing non sarebbe male, certe volte la grammatica e l'ortografia lasciano un po' a desiderare .

Ciao !
__________________
Silvia
Replica con citazione
  #4  
Vecchio 24/05/2005, 10.59
Antonio e Mara - RM Antonio e Mara - RM is offline
Utente
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Roma
Messaggi: 23
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Diciamo che a me piacciono i diari di bordo che siano anche romanzati. La lettura è molto più scorrevole ed anche piacevole. In qualche modo ti fanno immedesimare nel viaggio e ti fanno immaginare il contesto che probabilmente andrai a vivere.

Ma per far si che non rimanga solo un racconto e che possa essere veramente utile è necessario integrare le esperienze con alcuni dati che sono indispensabili:

- Distanze chilometriche tra una località e l'altra
- Descrizione del pernottamento con con le indicazioni più dettagliate possibili sul luogo, come raggiungerlo, punti di riferimento, tariffa, servizi accessibili, ecc..
- Notizie relative alle visite fatte anche qui corredandole di tutte le informazioni necessarie (indirizzi, percorso, costi, parcheggi).
- Se vi sono anche "dritte" particolari di cui si è venuti a conoscenza durante il viaggio (solo per esempio: in francia i medicinali omeopatici costano un terzo rispetto all'Italia)

E' per questo che io non ho mandato mai diari. Non sono molto bravo nel prendere appunti ma esiste la possibilità di scaricare da questo sito (Home page/files utili/diario di bordo) un programmino fatto dal nostro Elio Borghi che effettivamente aiuta molto nel compilare le parti noiose realtive alle info

Buona strada a tutti

Antonio
Replica con citazione
  #5  
Vecchio 24/05/2005, 11.32
Pierfranco avatar
Pierfranco Pierfranco is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Messaggi: 2.158
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

I diari sono una fonte insostituibile per il viaggiatore, e oggi lo sono anche per il viaggiatore itinerante come siamo noi.
Penso che il diario di bordo non debba essere codificato più di tanto e che le impressioni di chi ha scritto non possano essere rielaborate da altri, verrebbero a perdere la loro personalità anche se ci sono errori di grammatica

Alcune regole mi sembra che vengono già seguite.
La suddivisione di ciò che si è fatto/visto per giornate e non un riepilogo generale.
Un mostrare città e km percorsi giornalieri.
Evidenziare dove si è sostato, ammesso che a volte è difficile spiegarlo ( leggasi sottoscritto, abituato ad infilarsi per stradine secondarie !! )

I viaggi poi che noi facciamo il più delle volte sono rielaborazioni e mix di itinerari fatti da altri, ma con il nostro gusto, la nostra sensibilità e le nostre passioni culturali, naturalistiche e le varianti di sosta che queste comportano legate anche alla disponibilità delle giornate.

Come avrai ben capito schematizzare tutto questo non mi sembra possibile e poi a me piace leggere i racconti degli altri, per cercare di capire anche le emozioni delle cose viste da altri e poi confrontarle con le mie emozioni.


Ciò che è eccezionale per alcuni, può essere banale per me e viceversa.


Io leggo quelli di altri amici, ma fino ad ora gli altri non hanno potuto leggere il mio unico diario, Polonia 2004, frutto già di una lenta e sudatissima rielaborazione del diario di bordo giornaliero scritto molte volte a tre mani (la stessa giornata) e che Enzo in questo periodo di intenso lavoro per il forum non è ancora riuscito ad inserire.
__________________
Saluti Pierfranco
Replica con citazione
  #6  
Vecchio 24/05/2005, 12.25
Markoz avatar
Markoz Markoz is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/04/2005
Luogo: Casalborgone (TO)
Messaggi: 142
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Concordo sul fatto che il chilometraggio e le indicazioni su dove pernottare sono tra le cose più utili da cercare in un diario di viaggio.
Io mi trovo benissimo con quelli di Jana, aiutato dal fatto che ultimamente sembro ripercorrere le sue tracce per l'Europa, quando addirittura non la incrocio: sono resoconti vivi e pieni di aneddoti,
Nei miei diari (dovrebbe arrivare quello di Pasqua sulla Repubblica Ceca, appena Enzo potrà pubblicarlo) cerco assolutamente di evitare di replicare "la piccola guida del Touring", ma di dare ampio spazio alle considerazioni soggettive.
Bisogna tener conto che ogni viaggio è di fatto irripetibile, e certi eventi probabilmente non si riprodurranno mai più. Se descrivo come magica una porzione di strada rumena o una spiaggia greca, non è assolutamente garantito che il prossimo visitatore si troverà nelle stesse condizioni, ma è un tipo di sensazione che mi piace dare in un diario di viaggio.
E che mi piace leggere in un diario...
In un diario camperistico, poi, mi sembra indispensabile dare informazioni pratiche: parcheggi proibiti o possibili, costi (per sapere ad esempio che in Repubblica Ceca spesso conviene il campeggio al parcheggio!), atteggiamento della gente e della forza pubblica, pericolosità intrinseca del luogo, possibili disagi alla frontiera, bollini autostradali e affini, costi del gasolio...

Per Pierfranco: hai un diario Polonia 2004? Mi serve!!! assolutamente!! quest'anno Polonia e Repubbbliche Baltiche...se Enzo non lo pubblica me lo vengo a prendere a domicilio a Brescia il 17 giugno!
Replica con citazione
  #7  
Vecchio 24/05/2005, 16.03
AC.Morelli avatar
AC.Morelli AC.Morelli is offline
Utente
 
Data registrazione: 13/05/2005
Luogo: Siena
Messaggi: 34
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Citazione:
Originale inviato da picchio
a me vanno benissimo così se proprio devo dire qualcosa ... è che dovremmo mandarne un pò di più... c'ho il camper da 3 anni, c'ho fatto 24.000 km... ho mandato solo due diari

Dai Picchio sforzati un po' vanno proprio bene così come sono.....???


Bye.
Replica con citazione
  #8  
Vecchio 24/05/2005, 22.12
gianmartel avatar
gianmartel gianmartel is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 16/04/2005
Luogo: Alta Valtellina
Messaggi: 285
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Personalmente li lascerei come sono; nel preparare i miei viaggi li consulto tutti e da tutti traggo spunti. Dal punto di vista pratico quelli di Elio Borghi sono ineccepibili, e le sue indicazioni mi sono state spesso utili. Non per questo sono da buttare quelli più romanzati; alcuni fanno sognare, sorridere o danno l'impulso per la scelta di una meta. Per quanto riguarda la localizzazione delle aree adatte alla sosta non trovo alcun problema, in viaggio non tutti arriviamo allo stesso punto per la notte, o per la velocità differente o per l'orario oppure per il luogo di partenza diverso. Proprio ieri leggendo il diario di Monica e Pietro in Norvegia ho visto dei chilometraggi giornalieri non indifferenti, altri in un giorno percorrono poche centinaia di chilometri; che senso avrebbe pubblicare il chilometraggio? Non ho mai compilato un diario di bordo e nemmeno preso appunti. Quest'estate, avendo comperato un palmare con navigatore GPS prometto di scriverlo; le tappe ed i chilometri li memorizza in automatico in software di navigazione ed il resto cercherò di scriverlo anche se di diari sulla Norvegia ce ne sono a bizzeffe il mio dovrebbe essere diverso dai soliti. Dico dovrebbe poichè programmo tutto (anche il menù) nei minimi particolari poi vado dove mi porta il cuore Ritengo anche che i diari debbano servire come traccia e non come una Bibbia da seguire alla lettera altrimenti vendiamo il camper ed usufruiamo dei viaggi organizzati! Sono d'accordo sullo scarso interesse relativo ai pasti escludendo cibi particolari (tipo i gamberetti comperati al porto di Bergen) che servono per farci conoscere delle specialità del luogo. Ciao
Replica con citazione
  #9  
Vecchio 25/05/2005, 10.19
Silvia e Fabio avatar
Silvia e Fabio Silvia e Fabio is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Padova
Messaggi: 174
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

Spiacente Gianmartel ma non sono proprio d'accordo sul fatto che il kilometraggio non serva, da un'idea delle distanze da percorrere poi è logico che sei tu a decidere se percorrerle o no.

Poi mi spieghi a che serve un diario di bordo senza le indicazioni dove dormire la notte???? Per i camperisti sono indicazioni fondamentali, sennò il diario di bordo alla fine si riduce al temino : come ho passato la vacanze estive....

Un' informazione se c'è se può scegliere se utilizzarla o no ma meglio averla che non averla...
__________________
Silvia
Replica con citazione
  #10  
Vecchio 25/05/2005, 11.46
Alberto G. (TS) avatar
Alberto G. (TS) Alberto G. (TS) is offline
Utente
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: Trieste
Messaggi: 63
Predefinito Re: Diari di bordo: come vorrei che fossero

I diari di bordo sono diventati un supporto indispensabile per tutti i nostri viaggi, li consultiamo per andare fuori porta e per dirigerci in capo al mondo. Ognuno di noi li legge e ne ricava le informazioni più varie. Io, nei diari, cerco soprattutto i luoghi meno pubblicizzati, le "dritte" e gli appoggi notturni.
Amo leggerli tutti per farmi un idea generale e da ognuno traggo le notizie che possono servirmi.
Se posso permettermi di abbozzare il mio pensiero, direi che sono molto importanti l'esattezza delle indicazioni, e utili le distanze tra i vari luoghi; trovo meno necessari i rilevamenti kilometrici giornalieri.
__________________
Alberto TS
Replica con citazione
Rispondi


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
Vorrei andare in Germania passando dalla Svizzera pcordella Svizzera 6 30/06/2007 10.39
Diari di bordo in PDF Igor Supporto 2 15/06/2006 16.42
Vorrei chiedervi un favore... Stefano Montecatini TV 13 30/01/2006 15.03
Cosa non mi piace del mio camper e come vorrei che fosse Emilio CA Camper che passione! 16 21/09/2005 17.07
Come mai da tempo non ci sono nuovi diari di bordo? Monica e Pietro - Bo Supporto 4 21/06/2005 13.51


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 21.22.


vBulletin Versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info