Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Camper che passione!
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Camper che passione! La vita in camper

 
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #1  
Vecchio 24/01/2007, 10.49
admin avatar
admin admin is offline
Paolo
 
Data registrazione: 23/01/2003
Luogo: Ancona
Messaggi: 1.674
Predefinito Egregio Signor Sindaco

Ricevo per conoscenza e pubblico volentieri la seguente lettera indirizzata al sindaco di Castiglion della Pescaia.
Questo Comune è già tristemente noto da anni per la sua ostilità dichiarata ai camper ed i fatti descritti dal nostro amico dimostrano che nel tempo non ha mutato il suo atteggiamento, anche in circostanze in cui un po' di tolleranza gioverebbe alle tasche degli esercizi commerciali del posto.

---------------------------------------------------------

Pergine Valdarno 9 Gennaio 2007
Al Sindaco del Comune di Castiglion della Pescaia
All’Assessore alla P.M.
All’Assessore al Commercio
Egregio SINDACO,

il mio nome è Alberto Scarselli, e le voglio raccontare il caso avvenuto di fresco a me che girellando una mattina capito in quel di Castiglion della Pescaia.
Era il 7 gennaio u.s., domenica, e con altri amici camperisti, reduci da una bella gita nelle tosche maremme, ho deciso di gustarmi una bella frittura di paranza o un fritto misto di calamari e gamberetti dal PIERBACCO o dal SAMUELE. In paese ho seguito la segnaletica che mi ha condotto all’area di sosta per camper, abbastanza lontana e scomoda da raggiungere a piedi. Appena giunto nell’area , con gli altri camperisti, l’ho trovata piena di una “etnia non italica”, e per non essere razzista non mi sono domandato se erano rom sinti o giostrai. Codesti signori avevano occupato la “piazza” con lunghi festoni di panni stesi ad asciugare, masserizie varie disperse negli spazi di parcheggio dei veicoli e roulottes di formato XXL sistemate in maniera da impedire il passaggio ad altri veicoli.Preso atto del tutto e considerato, cogli amici camperisti, assai “imprudente” lasciare i nostri veicoli incustoditi, soprattutto per ossequiare il dettato del Vangelo che ci invita a “NON INDURRE IN TENTAZIONE”, abbiamo fatto dietro-front e siamo ritornati in Castiglion della Pescaia. Ho trovato posto, con gli amici, nel grande parcheggio lungo il canale, per intendersi quello dove c’è il mercato il sabato. Il parcheggio era pressoché vuoto, c’erano 11 veicoli perché presumo che in bassa stagione Castiglion della Pescaia non sia affollatissima da orde di turisti e villeggianti, e dopo aver posteggiato i nostri veicoli, ci siamo avviati versi i ristoranti Perbacco e/o Samuele per controllare che fossero già operativi. Accertato che i ristoranti fossero aperti siamo ritornati ai veicoli pregustando di lì a poco l’agognata frittura. Abbiamo invece trovato la sgradita sorpresa di una multa di 36 euro per “sosta in spazio riservato ad altri veicoli” E’ chiaro che siamo subito ripartiti tutti per andare pranzare in posti più ospitali.
Egregio SINDACO, s’impongono alcune considerazioni:
la considerazione sull’aspetto FORMALE della multa la farò/faremo col Prefetto e/o col Giudice di Pace , ma le considerazioni sull’elasticità mentale, sul buonsenso e sull’opportunità le voglio fare con lei.
1)Il punto sosta per camper era inagibile, per i suesposti motivi, ma capisco benissimo che per i Comuni sia impossibile sanzionare le etnie non-italiche che, essendo senza fissa dimora e nulla-tenenti si fanno beffe delle multe e delle varie autorità che non riescono neppure a notificargliele.
2)Il parcheggio del mercato del sabato era vuoto, ripeto vuoto e sottolineo vuoto, in un periodo di bassissima , anzi infima stagione.
3) Non mi sembra una buona politica rinunciare all’apporto economico dei camperisti che mangiano, prendono il caffè e il gelato, comprano ricordini e prodotti tipici, tanto più in questo periodo di crisi per le attività commerciali e di somministrazione.
Egregio SINDACO la prego di considerare le suesposte considerazioni e spero che vorrà convenire con me che elasticità buonsenso e opportunità sono qualità utilissime per tutte le attività , dalla convivenza pacifica all’amministrazione della Cosa Pubblica, il tutto nel rispetto della Carta Costituzionale che garantisce la libera circolazione degli individui .
Con questo le porgo i miei saluti e mi firmo


Scarselli Alberto
Via del Colle 4
52020 Pergine Valdarno (AR)
__________________
Segui la pagina facebook di Turismo Itinerante per non perderti le news su eventi, fiere e manifestazioni turistiche!
https://www.facebook.com/turit.turismoitinerante/
Replica con citazione
 


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
Caro Sindaco... z u m Camper che passione! 14 22/10/2006 23.52


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 16.45.


vBulletin Versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info