Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > OPINIONI, SONDAGGI E CHAT > Sondaggi
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Sondaggi Cosa ne pensi di...?

Rispondi
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #21  
Vecchio 08/11/2007, 17.27
Ale&Gian avatar
Ale&Gian Ale&Gian is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 08/04/2005
Luogo: Roma
Messaggi: 183
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

Citazione:
Originale inviato da iz4dji Mostra messaggio
la prima volta che mio padre mi beccò con le forbici vicino a una presa me ne presi tante che mi venne la febbre!
Con me invece fecero in un modo diverso: siccome già a tre anni ero fissato con la roba elettrica e mia mamma aveva paura che prima o poi ci rimanessi attaccato, chiese al nostro elettricista di farmi capire di cosa si trattava.

All'epoca c'era ancora la 125v (ovviamente) e, mentre stava manutenendo una presa, ed io come al solito lo osservavo rapito, mi prese in braccio e mi ficcò un dito su un filo (evidentemente la fase)!!

Ancora me lo ricordo! Poi crescendo la 220 l'ho presa qualche altra volta (4 o 5 al massimo) ma la prima non si scorda mai!


ciao
Gianluca
Replica con citazione
  #22  
Vecchio 08/11/2007, 17.54
william51 avatar
william51 william51 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 06/04/2005
Luogo: rimini
Messaggi: 361
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

be a parte le accortezze segnalate, noi usiamo la snauzerina, che è un buon segnale d'allarme per chi si avvicina, poi a portata di mano tengo un estintore da 1 kg che farà tanta polvere ma certamente non fa bene a chi lo si spara addosso ......
per il resto è fortuna, e speriamo che ce la caviamo.

Comunque anche io ho sempre uno spay al peperoncino pronto, lo porto anche a passeggio per le città, e un coltello da campeggio che anche quello è sempre a portata di mano ovunque vado, (bisogno pure tagliare il pane .....).

fino al momento ci è sempre andata bene la snauzerina e gli allarmi hanno fatto sempre il loro dovere ......



william
Replica con citazione
  #23  
Vecchio 08/11/2007, 18.34
adriano1 adriano1 is offline
Utente
 
Data registrazione: 09/04/2005
Luogo: Rossiglione(Ge)
Messaggi: 47
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

E cinque!
Grande Tommaso, ottima dritta.
Ma lo spray al peperoncino in Italia non è considerato alla stessa stregua del machete?
Ciao
Adriano
Replica con citazione
  #24  
Vecchio 08/11/2007, 18.42
adriano1 adriano1 is offline
Utente
 
Data registrazione: 09/04/2005
Luogo: Rossiglione(Ge)
Messaggi: 47
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

Autodidatta
Tensione 125V, lucidatrice Bosch a 220 con trasformatore esterno. cavo del trasformatore dotato di 2 spine (anzichè spina e presa come le normali prolunghe). Io, tre anni, penso bene di giocare a farmi la barba col rasoio elettrico: una spina nella presa dello specchio in bagno.......................
due belle bruciature circolari sulla guancia

Ciao
Adriano
Replica con citazione
  #25  
Vecchio 08/11/2007, 21.12
william51 avatar
william51 william51 is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 06/04/2005
Luogo: rimini
Messaggi: 361
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

ci sono tipi di peperoncino autorizati al porto è ovvio che ne devi fare un uso accorto ed antiagressione, se vain giro a spruzzare a dx e sx è ovvio che è reato.

ma dimmi tu cosa non è reato in italia, se non riesci a provare che ti sei difeso da un pericolo incombente .....

vale a dire che se prima non ti danno una botta tu nopn puoi dare una botta, niente prevenzione solo difesa dopo l'aggressione (se sei ancora in grado).

qualcuno disse "meglio un cattivo processo che un bel funerale ....."

Io sto pensando di detenere, visto che è di libera vendita e detenzione un "gingillino" che se ti tocca arriva a darti anche 1000 watt di scossa, almeno parto alla pari (forse)

william
Replica con citazione
  #26  
Vecchio 08/11/2007, 21.44
Jana S. avatar
Jana S. Jana S. is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: emilia
Messaggi: 3.301
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

Citazione:
Originale inviato da bagnatozuppo Mostra messaggio
gli elettrodi delle prese in evidenza
idem con patate! A casa mia tra mio padre e mio fratello s'inventava di tutto meccanico e automatico, ma non c'era mai tempo finire a modo impianto elettrico. I cavi scoperti, valvole che facevano scintille e quando si brucciavano si metteva un pezzo di fil di ferro tipo sale da cucina nelle ricette - quanto basta-. Nastro isolante era un optional, un cerotto era sufficiente altrimenti nisba, tanto si sapeva che non si doveva toccare...
C'erano uN sacco fili che giravano per casa e che nessuno sapeva da dove partivano e dove andavano! Appena sono cresciuta un po c'ho messo pure di mio. Percio come sono fatte le scosse mi ricordo benissimo! Mi sono data pure alla falegnameria, facendomi una libreria con dei panelli decorativi scartati dal negozio sotto casa. Belli colorati, ma fatti di una spezie di polistirolo o che. naturalmente panello sotto . quello portante, ho inchiodato a quei laterali da sotto, poi messi sopra libri, uno spettacolo! 4 panelli di 4 colori differenti, con dentro una quindicina di libri, proprio sopra il letto mio dalla parte della testa. Embe..... l'mpianto non ha tenuto... Poteva cascare di giorno? Noooo non poteva... M'e venuto in testa di notte con un botto, che tanta cultura in una volta sola non mi sarei mai fatta altrimenti....:cra zy: Non mi sono certo scoraggiata, ma la mia carriera da falegname è stata piu meno coronata da isuccessi di quel tipo. Invece dato che la corrente puo essere pericolosa per sicurezza mi sono fatta il diploma in materia.... E ora pretendo nastro isolante in ncasa, studiando ho imparato! E rigorosamente in tinta, perbacco, mica scherziamo, eh????
Replica con citazione
  #27  
Vecchio 09/11/2007, 02.09
muttie avatar
muttie muttie is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 10/04/2007
Luogo: Norrköping
Messaggi: 3.156
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

TO ALL THE KIDS WHO SURVIVED, the ... 1930's, 40's, 50's, 60's & 70's !

First, we survived being born to mothers who smoked and/or drank while they carried us.

They took aspirin, ate blue cheese dressing, tuna from a can, and didn't get tested for diabetes.

Then after that trauma, our baby cribs were covered with bright colored lead-based paints.

We had no childproof lids on medicine bottles, doors or cabinets and when we rode our bikes, we had no helmets, not to mention, the risks we took hitchhiking.

As children, we would ride in cars with no seat belts or air bags.

We drank water from the garden house and NOT from a $2.00 bottle. We shared one soft drink with four friends, from one bottle and NO ONE actually died from this.

We ate cupcakes, white bread and real butter and drank soda pop with sugar in it, but we weren't overweight because WE WERE ALWAYS OUTSIDE PLAYING!

We would leave home in the morning and play all day, as long as we were back when the streetlights came on.

No one was able to reach us all day. And we were O.K.

We would spend hours building our go-carts out of scraps and then ride down the hill, only to find out we forgot the brakes. After running into the bushes a few times, we learned to solve the problem.

We did not have Playstations, Nintendo's, X-boxes, no video games at all, no 99 channels on cable, no video tape movies, no surround sound, no cell phones, no personal computers, no Internet or Internet chatrooms..........WE HAD FRIENDS and we went outside and found them!

We fell out of trees, got cut, broke bones and teeth and there were no lawsuits from these accidents.

We ate worms and mud pies made from dirt, and the worms did not live in us forever.

We rode bikes or walked to a friend's house and knocked on the door or rang the bell, or just walked in and talked to them! The idea of a parent bailing us out if we broke the law was unheard of. They actually sided with the law!

This generation has produced some of the best risk-takers, problem solvers and inventors ever!

The past 50 years have been an explosion of innovation and new ideas.


p.s. domani metto anche la traduzione, se c'è qualcuno che desidera averla

ps. del p.s. admin, nn so se sono ormai OT, ma questo elenchino mi sembra troppo divertente, me lo passi x favore?
Replica con citazione
  #28  
Vecchio 09/11/2007, 08.34
Jana S. avatar
Jana S. Jana S. is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 07/04/2005
Luogo: emilia
Messaggi: 3.301
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

x Muttie: gradirei la traduzione. Va bene anche in slovacco.
x quanto riguarda ot, penso che i moderatori prendono una pasticca di tranquillante ogni volta che vanno alla tastiera....
Da natale tutti bravi, promesso!
Replica con citazione
  #29  
Vecchio 09/11/2007, 09.16
AleAQ avatar
AleAQ AleAQ is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/03/2007
Luogo: Sulmona
Messaggi: 111
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

Citazione:
Originale inviato da Jana S. Mostra messaggio
x Muttie: gradirei la traduzione. Va bene anche in slovacco.
x quanto riguarda ot, penso che i moderatori prendono una pasticca di tranquillante ogni volta che vanno alla tastiera....
Da natale tutti bravi, promesso!
A tale proposito ho una domanda: cosa è peggio? seguire una discussione che scivola fuori argomento o creare sempre nuovi topic per ogni minima piega che la discussione stessa prende? A me verrebbe da dire che è peggio creare nuovi topic, ma forse non è così, chi mi illumina?
__________________
aleAQ
Replica con citazione
  #30  
Vecchio 09/11/2007, 10.17
admin avatar
admin admin is offline
Paolo
 
Data registrazione: 23/01/2003
Luogo: Ancona
Messaggi: 1.674
Predefinito Re: Si può stare tranquilli la notte?

Citazione:
Originale inviato da AleAQ Mostra messaggio
cosa è peggio? seguire una discussione che scivola fuori argomento o creare sempre nuovi topic per ogni minima piega che la discussione stessa prende? A me verrebbe da dire che è peggio creare nuovi topic, ma forse non è così, chi mi illumina?
La prima che hai detto.
La differenza fra un forum ed una chat è proprio questa:
Il forum è fatto per scambiarsi informazioni ed esperienze che restano disponibili per tutti. Richiede quindi il massimo ordine per consentire a chiunque di rintracciare facilmente le informazioni e seguire le discussioni anche a distanza di tempo.
La chat invece è fatta per chiacchierare a volo ed ogni digressione resta fra gli interlocutori che partecipano in quel momento alla chiacchierata e quindi è facilmente comprensibile. Nella chat non c'è ovviamente il problema di procedere in ordine per facilitare la comprensione a terzi ed in tempi successivi.

Ogni tentativo di scambiare uno per l'altra rappresenta per i moderatori un lavoro ed uno stress indescrivibili che cerchiamo di limitare il più possibile.
La collaborazione degli utenti più assidui è essenziale per riuscirci.
__________________
Segui la pagina facebook di Turismo Itinerante per non perderti le news su eventi, fiere e manifestazioni turistiche!
https://www.facebook.com/turit.turismoitinerante/
Replica con citazione
Rispondi


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
piantine giorno/notte tads Vendita e Post-vendita 8 07/10/2006 18.59
Il primo giorno e la prima notte insieme bagnatozuppo Camper che passione! 11 08/08/2006 22.03
Viaggiar di notte con i bambini valerio Camper che passione! 34 23/03/2006 12.19
Umidificatore cellula per notte carlo.martinelli Accessori vari 17 16/12/2005 15.38


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 06.49.


vBulletin Versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info