Per un corretto utilizzo del Forum prendere visione del REGOLAMENTO
>>> TORNA ALLA HOMEPAGE DI TURISMO ITINERANTE


Indietro   Forum TI > TUTTOTECNICA > Gli esperti rispondono > Batterie e dintorni
Forum FAQ Elenco utenti Calendario Segna tutti i forum come visitati

Batterie e dintorni Forum chiuso

 
 
Strumenti Modalità di visualizzazione
  #31  
Vecchio 01/12/2006, 10.37
mila56 avatar
mila56 mila56 is offline
Utente
 
Data registrazione: 19/10/2006
Luogo: L'Aquila
Messaggi: 9
Predefinito Re: Batterie e dintorni

Buongiorno, colgo l'occasione della cortese disponibilità del sig Norscia per porre la mia domanda:
Sul mio VR ho installato una batteria a scarica lenta da 100Ah ed un pannello fotovoltaico da 100W con un parallelatore per caricare la BM quando la BS è carica.
Premesso che faccio un uso limitato invernale e che mediamente presumo i consumi di corrente in sosta siano intorno ai 8/9 Ah, anche se no conosco precisamente l'assorbimento del webasto.
Leggendo tutte le sue risposte nel forum mi chiedevo se non sia il caso di installare un Booster per ottimizzare la carica ed eventualmente il solver.
Cosa mi consiglia. Tecnicamente è possibile senza grosse modofiche impiantistiche?
La ringrazio per la disponibilità

Vito
  #32  
Vecchio 02/12/2006, 12.02
RETFOR RETFOR is offline
Utente
 
Data registrazione: 01/12/2006
Luogo: reggio emilia
Messaggi: 2
Predefinito batterie al gel

salve, ho acquistato 2 batterie al gel da 100ah dopo vengo a sapere che probabilmente sono meglio quelle AGM.
visto che sono molto delicate avrei bisogno di un consiglio per il mantenimento.
1 mettendo le due batterie in parallelo,che tipo di caricabatterie devo usare ?
2 l'alternatore del motore e'adeguato o bisogna intervenire con qualche sistema eletronico ?
3 che tipo di pannello solare bisogna utilizzare per il mantenimento delle medesime ?
ultima nota dolente quanto mi costano mediamente questi accessori ?
grazie per la vostra pazienza.
saluti stefano
  #33  
Vecchio 05/12/2006, 08.54
Andrea Norscia avatar
Andrea Norscia Andrea Norscia is offline
Esperto
 
Data registrazione: 07/11/2006
Messaggi: 111
Predefinito Re: Batterie e dintorni

Citazione:
Originale inviato da mila56
ho installato una batteria a scarica lenta da 100Ah ed un pannello fotovoltaico da 100W con un parallelatore per caricare la BM quando la BS è carica.
.... mi chiedevo se non sia il caso di installare un Booster per ottimizzare la carica ed eventualmente il solver.
Buongiorno,

il consiglio che posso darle è che installando il Booster, sicuramente i benefici in termine di carica al 100%, di efficienza e di vita utile della batteria di servizio saranno sicuramente migliori, perché la carica avviene secondo parametri costruttivi corretti.

Per quanto riguarda il solver, lo ritengo un prodotto utile che evita l'inizio di una solfatazione aggressiva sulle piastre della batteria.

Tecnicamente il montaggio è possibile senza grosse modifiche all’ impianto originale.

Saluti
Andrea Norscia
Proelkom
www.proelkom.com
  #34  
Vecchio 05/12/2006, 10.01
Andrea Norscia avatar
Andrea Norscia Andrea Norscia is offline
Esperto
 
Data registrazione: 07/11/2006
Messaggi: 111
Predefinito Re: batterie al gel

Citazione:
Originale inviato da RETFOR
salve, ho acquistato 2 batterie al gel da 100ah dopo vengo a sapere che probabilmente sono meglio quelle AGM.
visto che sono molto delicate avrei bisogno di un consiglio per il mantenimento.
1 mettendo le due batterie in parallelo,che tipo di caricabatterie devo usare ?
2 l'alternatore del motore e'adeguato o bisogna intervenire con qualche sistema eletronico ?
3 che tipo di pannello solare bisogna utilizzare per il mantenimento delle medesime ?
ultima nota dolente quanto mi costano mediamente questi accessori ?
grazie per la vostra pazienza.
saluti stefano
Buongiorno,

premetto che non voglio discriminare le batterie al GEL le quali funzionano egregiamente anche per l'uso di servizio, sicuramente gli accumulatori AGM essendo progettati e costruiti per uso ciclico assicurano una migliore resa per questo tipo di applicazione.
  • Le batterie al GEL non sono delicate nella fase di mantenimento, bensì durante la fase di carica e scarica, una tensione superiore ai 14,4 Volts durante la ricarica, danneggerebbe l'accumulatore, stessa cosa vale per frequenti cicli di scarica, specialmente se profondi.
  • Per ricaricare una o più batterie al GEL, dobbiamo usare un caricabatterie da 15 a 30 Ampere che fornisca in uscita una tensione pari a 14,4 Volts compensati in temperatura, bisogna fare attenzione alla qualità dei caricabatterie, ovvero dobbiamo riscontrare che i parametri in targhetta effettivamente corrispondano nella realtà.
  • L' alternatore del motore, come spiegato in precedenza, non possiede i parametri corretti per ricaricare le batterie di servizio, perchè progettato per mantenere in carica una batteria carica, in questo caso quella motore, (che di regola viene usata solo per l'avviamento, quindi sempre carica) e per fornire energia alle utenze della meccanica; il Booster prendendo alimentazione dalla batteria motore in uscita adatta parametri di corrente e tensione idonei per la ricarica della o delle batterie di servizio.
  • Per quanto riguarda il pannello solare, lei può utilizzare un taglio da 75W o superiore, cosa importante bisogna accertarsi della tensione in uscita del regolatore, per mantenere in carica una batteria GEL o AGM abbiamo bisogno di una tensione di circa 13,8 Volts.
  • Per quanto riguarda la spesa, Booster (ricordo che è adatto per la ricarica di batterie AGM ed Acido, in caso contrario la taratura verrà eseguita per batterie GEL), Batterie, pannelli e regolatori può consultare il Turitshop.
Saluti.
Andrea Norscia
Proelkom
www.proelkom.com
  #35  
Vecchio 05/12/2006, 17.24
marcolindo marcolindo is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 01/01/2006
Luogo: Roma
Messaggi: 292
Predefinito Re: batterie al gel

Citazione:
Originale inviato da Andrea Norscia
... L' alternatore del motore, come spiegato in precedenza, non possiede i parametri corretti per ricaricare le batterie di servizio, perchè progettato per mantenere in carica una batteria carica,...
... mi perdoni gentile sig. Norscia ... ma noi poveri utenti ci dobbiamo confrontare con i "volponi commerciali" ....

Questa sua affermazione è generalizzata?
Cioè, quando leggiamo nelle dotazioni di serie: alternatore maggiorato (senza fare nomi ) ... il "booster" è superfluo ?

grazie
__________________
Marco
  #36  
Vecchio 07/12/2006, 12.20
Andrea Norscia avatar
Andrea Norscia Andrea Norscia is offline
Esperto
 
Data registrazione: 07/11/2006
Messaggi: 111
Predefinito Re: batterie al gel

Citazione:
Originale inviato da marcolindo
... Questa sua affermazione è generalizzata?
Cioè, quando leggiamo nelle dotazioni di serie: alternatore maggiorato (senza fare nomi ) ... il "booster" è superfluo ?
Buongiorno,

ricordo che siamo qui per offrire un servizio di supporto tecnico, e ben vengano tutti i quesiti che possano aiutare l'utente finale a capire e risolvere problematiche energetiche varie.


L'argomento che lei ha sollevato è molto interessante ed a mio avviso è causato dalla cattiva informazione che gira in questo settore, ovvero nella maggior parte dei casi si vende un prodotto per sentito dire o per moda, anche se questo non risolve il nostro problema.


Un qualcosa, a mio parere è definito superfluo quando è già presente o non in grado di risolvere realmente un determinato problema; noi tutti sappiamo che sui camper il problema energetico: quindi batteria di servizio che non viene caricata al 100%, che tradotto significa solfatazione, uso della batteria al 70% e minore vita utile è una realtà.


Premesso quanto sopra, quando si parla di alternatore maggiorato, significa che è stato adottato sulla meccanica del veicolo una versione che è in grado di erogare una corrente maggiore, perchè i consumi presenti sulla meccanica sono più elevati che in un mezzo versione base o precedente, fino a qui tutto è normale perchè l'alternatore, cioè generatore di corrente e non carica batterie deve svolgere le funzioni per cui è nato, erogare corrente sufficiente per alimentare i consumi della meccanica.


La cosa non normale avviene quando si afferma che siccome il mezzo ha l'alternatore maggiorato non abbiamo problemi per ricaricare la batteria di servizio, è una falsa affermazione.


Come già spiegato in precedenza noi possiamo avere alternatori da 50A o da 120A, ma in nessuno dei due casi riusciremmo a ricaricare la batteria di servizio.


Per ricaricare le batterie di servizio (es. AGM), abbiamo bisogno di una tensione di 14,8 Volts è di una corrente massima iniziale di carica che varia a seconda della capacità degli accumulatori, l'alternatore eroga una tensione di +/- 14 Volts, essa è definita tensione di mantenimento quindi applicata quando una batteria è carica (es. Batteria motore), inoltre quando la batteria è scarica l'alternatore che dispone di una grossa quantità di corrente riversa questa verso l'accumulatore, così da non rispettare i parametri di corrente iniziale di carica, a lungo andare andiamo a danneggiare l'accumulatore.


Riepilogando possiamo dire che tutti i fenomeni: solfatazione, minore durata della batteria in vita utile, bassa efficienza e rendimento durante l'utilizzo quotidiano sono imputabili ad una carica della batteria non corretta ed non al 100%.


Ecco perchè è nato il Booster.


Saluti.
Andrea Norscia
Proelkom
www.proelkom.com
  #37  
Vecchio 19/12/2006, 11.34
hycla hycla is offline
Utente
 
Data registrazione: 06/04/2006
Messaggi: 25
Predefinito Re: Batterie e dintorni

gentilissimo sig. Norscia le descrivo alcuni parametri per avere il suo parere
1. ho installato una sola BS da 220 Ah settando la centralina su un valore di 200Ah. Purtroppo non sono sicuro del tipo di batteria che ho. Il mio meccanico afferma sia al gel ma non ci sono indicazioni di nessun tipo: è sigillata, le piastre maggiorate a 2 mm, infatti pesa ben 72 kg!! (lei riesce da questi pochi elementi ad immaginare che tipo sia? oppure mi può indicare come identificarla?)

2. ho installato pannelli solari da 200 W , collegati tramite un regolatore-parallelatore alla centralina;

3. non ho problemi per l'autonomia di alcuni gg. ma vorrei porle delle domande per chiarirmi alcuni dubbi:
la centralina ha 2 regolazioni gel o acido, io leggendo le sue osservazioni sarei propenso a settare su acido x avere una tensione di carica leggermente + alta;
è utile ogni tanto ricaricare le batt. con un caricabatterie esterno e se si occorre scollegarle prima di ricaricarle?
Grazie per l'attenzione.
  #38  
Vecchio 19/12/2006, 15.40
Andrea Norscia avatar
Andrea Norscia Andrea Norscia is offline
Esperto
 
Data registrazione: 07/11/2006
Messaggi: 111
Predefinito Re: Batterie e dintorni

Citazione:
Originale inviato da hycla
gentilissimo sig. Norscia le descrivo alcuni parametri per avere il suo parere
1. ho installato una sola BS da 220 Ah settando la centralina su un valore di 200Ah. Purtroppo non sono sicuro del tipo di batteria che ho. Il mio meccanico afferma sia al gel ma non ci sono indicazioni di nessun tipo: è sigillata, le piastre maggiorate a 2 mm, infatti pesa ben 72 kg!! (lei riesce da questi pochi elementi ad immaginare che tipo sia? oppure mi può indicare come identificarla?)

2. ho installato pannelli solari da 200 W , collegati tramite un regolatore-parallelatore alla centralina;

3. non ho problemi per l'autonomia di alcuni gg. ma vorrei porle delle domande per chiarirmi alcuni dubbi:
la centralina ha 2 regolazioni gel o acido, io leggendo le sue osservazioni sarei propenso a settare su acido x avere una tensione di carica leggermente + alta;
è utile ogni tanto ricaricare le batt. con un caricabatterie esterno e se si occorre scollegarle prima di ricaricarle?
Grazie per l'attenzione.
Buongiorno,

dagli elementi che Lei mi ha fornito posso anticiparLe che il formato standard delle batterie AGM è di 200Ah o 230Ah, penso proprio che la sua sia al Gel.

Possiamo riscontrare questa mia affermazione soffermandoci sulla parte superiore del suo accumulatore, notando se sono presenti delle valvole rotonde o esagonali, inoltre può controllare la tipologia dei morsetti se uguali a quelli delle batterie da avviamento, se cosi fosse trattasi di batterie al Gel, inoltre il colore del contenitore delle AGM usualmente è nero e la parte superiore è completamente piana.

Le batterie Acido e AGM devono essere ricaricate con una tensione pari a 14,8 volts + 2 ore di ebollizione a circa 15,6 volts.

Per quanto riguarda le batterie al Gel vanno ricaricate con un parametro di tensione pari a 14,4 Volts non assolutamente superiore.

Ricaricare le batterie con un caricabatterie esterno è utile quando i sistemi del camper non effettuano una ricarica al 100%; inoltre permettono, parlando di caricabatterie professionali di effettuare l'ebollizione, cosa molto importante per una carica corretta delle batterie Acido e AGM.
Le confermo che è necessario scollegarle dalle utenze del mezzo l’accumulatore quando si ricaricano con caricabatteria esterni.

Saluti.
Andrea Norscia
Proelkom
www.proelkom.com
  #39  
Vecchio 21/12/2006, 15.21
Mario avatar
Mario Mario is offline
Utente Senior
 
Data registrazione: 19/06/2005
Luogo: Provincia di Torino
Messaggi: 136
Predefinito Re: Batterie e dintorni

Vorrei chiedere al Sig. Norscia alcuni chiarimenti riguardo la mia batteria dei servizi.
E' una TUDOR Safe Power da 95Ah/900A che ho individuato nel sito http://www.exide.it/tudor.htm nel modello LSP5.
Ho scoperto che è una batteria per autoveicoli e non per autocaravan (della stessa marca c'è la serie Tech-Tronic specifica, che presumo più costosa per il costruttore).
Personalmente ho sempre collegato l'alimentazione del 220V circa 24 ore prima di partire anzichè le 12 ore che lei ha indicato come ottimali.
Ora ho fatto una ricarica di prova di 12 ore rilevando con un tester quanto segue:
-inizio con tensione ai poli della batteria 11.4V e l'indicatore della centralina a metà (cioè 2 spie accese su 4)
-durante la carica la tensione va a 13,6/13,7V.
-a fine ricarica, la tensione ai poli è di 13.1 e si stabilizza poi sui 12.8V
-l'alimentatore eroga in uscita 13,8V con 2,6/3A di corrente quindi non troppo idoneo a fare il servizio di ricarica visti i parametri che ha indicato in precedenti messaggi.
Quello che vorrei sapere è quale sia il più conveniente modo di effettuare la ricarica di questa batteria nei periodi più o meno lunghi di inattività del camper.
Conviene fare più cicli di carico/scarico a intervalli regolari o lasciarla addirittura sempre sotto carica?
Quando sarà ora di sostituire la batteria attuale mi converrà utilizzare ancora una batteria come quella di adesso oppure ci saranno comunque dei vantaggi a passare ad una AGM mantenendo l'attuale alimentatore?
Grazie, saluti,
Mario
  #40  
Vecchio 21/12/2006, 18.54
Andrea Norscia avatar
Andrea Norscia Andrea Norscia is offline
Esperto
 
Data registrazione: 07/11/2006
Messaggi: 111
Predefinito Re: Batterie e dintorni

Citazione:
Originale inviato da Mario
Vorrei chiedere al Sig. Norscia alcuni chiarimenti riguardo la mia batteria dei servizi....
Buonasera,

in effetti la sua batteria e del tipo automotive, ovvero per avviamento con acido liquido al suo interno, ma sigillata con valvole di protezione.

Come scritto in precedenza la regola ideale per una corretta ricarica è 1/10 della capacità per 12 ore di cui due di ebollizione (solo per batterie Acido / AGM), quindi applicandola, Lei avrebbe dovuto ricaricare la batteria con un parametro di tensione di 14,8 Volts e 9,5A costanti per 10 ore, le due ore successive a 15,6 volts con una corrente di pochi mA (100% di ricarica reale).

La fase di gassificazione viene effettuata solo da caricabatterie professionali.

Le prove che Lei ha egregiamente svolto sono molto utili perchè aiutano a far capire in quale modo e se la nostra batteria di servizio viene ricaricata.

Dai risultati che Lei mi ha fornito posso affermarle che la sua batteria ha ricevuto una ricarica del 70% circa perchè il dispositivo che ha usato è un alimentatore, ovvero fornisce una tensione di 13,7 Volts (simile a quella dell' alternatore); in precedenza ho affermato che 13,7 Volts è considerato un parametro ideale per mantenere in carica una batteria gia carica.
Provi, una volta ricaricata la sua batteria con il suo alimentatore a collegare un carico di circa 10A e rilevare la tensione sotto carico, cosi facendo può rendersi conto dello stato della sua batteria.

Non ci sono modi più o meno convenienti per ricaricare le batterie, abbiamo solo bisogno di ricaricarle con caricabatterie dedicati, ovvero che forniscano parametri corretti; una batteria carica, senza la presenza di consumi ha un' autoscarica che varia dai 4 ai 6 mesi a seconda della tipologia.

Cicli di scarica e carica continui sono utili quando vogliamo ricaricare un' accumulatore che è stato scarico per del tempo.

Passando alle AGM troverà sicuramente notevoli vantaggi, se gli apparecchi di bordo saranno in grado, in marcia o da fermi di ricaricare la batteria di servizio, verificando questo avremo una reale durata delle batterie sia in utilizzo che in vita utile (per le AGM dai 5 ai 7 anni) sia esse Acido che AGM, altrimenti il nostro investimento non sarà dei migliori.

Vorrei augurare buone feste a tutte le persone del forum.

Saluti.
Andrea Norscia
Proelkom
www.proelkom.com
 


Utenti attualmente attivi in questa discussione: 2 (0 utenti e 2 ospiti)
 
Strumenti
Modalità di visualizzazione

Regole messaggi
Puoi non creare nuove discussioni
Puoi non rispondere ai messaggi
Puoi non inviare allegati
Puoi non modificare i tuoi messaggi

Codice vB è attivato
Emoticons sono attivato
Codice [IMG] è attivato
Codice HTML è disattivato

Discussioni simili
Discussione Autore Forum Risposte Ultimo messaggio
Ravenna e dintorni bertolo Emilia Romagna/San Marino 4 04/04/2008 09.49
Batterie e dintorni admin Gli esperti rispondono 0 07/11/2006 17.49
Parma e dintorni ilciamper Emilia Romagna/San Marino 0 30/07/2006 22.56
Padova e dintorni picchio Veneto 25 08/06/2005 09.25
Voltaggio batterie normali e batterie ricaricabili Elfetto Fotocamere 5 07/06/2005 10.41


Tutte le ore sono GMT +2. L'ora corrente è 16.10.


vBulletin Versione 3.6.8
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd. Turismo Iinerante srl


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2007-2008 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - Info