PDA

Mostra versione intera : Condensa in Mansarda


Igor
15/10/2005, 09.55
Ciao a tutti dopo una lunga vacanza eccomi di nuovo online:D.
Volevo riproporre un problema, che nonostante i vostri preziosi consigli, non sono riuscito a risolvere; quello della condensa in mansarda, ho seguito le vostre indicazioni alla lettera, lasciando leggeremente aperto l'oblò sul tetto, per permettere una circolazione d'aria sufficinete a garantirne il ricambio ma niente. Nelle uscite primaverili ed estive tutto ok, ma ala prima uscita tardo autunnale ecco ripresentarsi il problema:cry:; questa volta, la contrario delle precedenti, la condensa si è concentrata nelle giunture dei pannelli che costituiscono la mansarda. Io pensavo di rivestire tutta la mansarda con del materiale isolante, ad esempio un foglio sottilissimo di sughero, che ne pensate?

gigi47
15/10/2005, 14.59
Io pensavo di rivestire tutta la mansarda con del materiale isolante, ad esempio un foglio sottilissimo di sughero, che ne pensate?

Il sughero per coibentare deve avere uno spessore di almeno un centimetro.

Io ti consiglio di rivestire tutta la mansarda con quel materiale che si usa per fare i pannelli da mettere sui vetri, quelli che sembrano di alluminio.

Ne esiste un tipo che non è trapuntato ed è un sandwich formato dal foglio di alluminio, che metterai a contatto con i pannelli della mansarda, un foglio di 5 mm. di un materiale che sembra spugna e il rivestimento finale in plastica opaca bianca.

Si vendono in rotoli di 2 metri di altezza da qualsiasi rivenditore di camper che abbia anche un negozio di ricambi.

Prendi le misure delle pareti e fai prima un modello in carta o cartone, una volta provato che vada bene lo metti sul materiale e lo tagli.

Ricordati che meno giunture fai e più bello sarà il risultato finale, quindi ti consiglio, per esempio, di fare un pezzo unico il soffitto e il musetto.
Non dimenticare di coibentare anche il piano dove ci metterai una rete a doghe per far respirare sotto il materasso.

Nel vecchio camper io l'ho fatto ed oltre ad aver guadagnato in calore ho risolto anche il problema condensa, ma ti assicuro che il risultato migliore l'ottieni portando la ventilazione in mansarda, è semplicissimo, non rischi di fare macelli col bostik e costa molto meno in ore lavorative.

Buon lavoro.

Igor
17/10/2005, 11.35
Grazie per la risposta Gigi il problema però non è di tutta la mansarda ma solo delle giunture dei pannelli uniti con una resina che sembra silicone non esiste una soluzione per isolare solo quelle?

gigi47
17/10/2005, 11.45
Un po' di teoria prima di rispondere, la condensa si forma nelle giunture perchè il materiale incollante non ha lo stesso fattore di coibentazione del pannello. Trasporta il freddo pari pari, che a contatto con l'aria calda dell'interno condensa.

La soluzione sarebbe quella di incollare una canalina ripiena di polistirolo espanso pressato lungo la giuntura, ma è decisamente antiestetico vedere queste canaline scorrere sulle pareti.

Invece ricoprire il tutto è esteticamente piacevole (se fatto bene) e in più aumenta la coibentazione della mansarda e non solo d'inverno.

Altre soluzioni non mi vengono. Ciao

Fausto71
17/10/2005, 12.13
Igor che mezzo hai?

La condensa dovrebbe essere una liquefazione del vapore aqueo prodotto dalla vostra respirazione e da altre fonti. Il fatto che ci siano delle zone del camper inevitabilmente più fredde mi sembra normale. Hai provato ad accendere l'aria canalizzata? Se hai una Truma Combi è veramente molto strano perchè questa secca l'aria da paura. Se hai una stufa normale è il contrario, genera tanto vapore acqueo, ma accendendo la ventilazione forzata dovresti abbassare molto il tasso di umidità. Prova e facci sapere.
Fausto

Igor
17/10/2005, 14.57
Ciao Fausto io ho un Miller Winnipeg con una tradizionale Truma3400 senza ventilazione forzata in mansarda il problema della condensa si è sviluppato con la stufa spenta

Fausto71
17/10/2005, 17.55
Perdonami ma allora credo che sia tutto normale e che non esista mezzo nel quale quello che succede a te non succeda.

Sempre per capire: che temperatura esterna avevi? E che temperatura interna?

Igor
20/10/2005, 13.22
Bella domanda la temperatura interna era di circa 20° ma per l'interna non ne ho prorpio idea :confused:

Fausto71
20/10/2005, 13.40
Non ti ho capito. Qual'era 20° l'esterna o l'interna?

Igor
21/10/2005, 09.11
Ops scusa ho scritto male allora l'interna era di circa 20°

Fausto71
24/10/2005, 17.59
Ottimo, direi.
Ma fuori era freddo? Diciamo 10°
Se si allora credo che sia normale quanto ti è successo. Prova a far caso se è così e misura sia l'esterna che l'interna sia, se possibile, le umidità quando ti succede. Fai inoltre caso se, con la ventilazione, il problema scompare.

ezio1957
09/11/2005, 17.53
ciao sono ezio,secondo me il problema della condensa si risolve solo con una buona areazione della mansarda. La soluzione del rivestimento è pericolosa perchè c'è il rischio che l'umidità si formi tra lo stesso e il pannello sottostante e di conseguenza,alla lunga lo faccia marcire.Io prima di incollare qualsiasi cosa in modo definitivo mi informerei da un esperto.

Spero di aver dato un buon consiglio,ezio.

giambefab
09/11/2005, 20.55
:) Ciao a tutti, l'idea di migliorare la ventilazione è la più semplice e veloce, ma anche incollare un pannello fono/termo isolante sulla paratia esterna è una soluzione definitiva, l'importante che il rivestimento sia ben incollato, non devono rimanere camere d'aria tra il rivestimento e la parete del camper. Il pannello isolante evita il contatto diretto tra l'umidità interna (calda) con la parete del camper (più fredda). Se il pannello isolante è ben aderente alla parete NON si può formare la condensa, è un asoluzione che usiamo nell'allestimento di veicoli per il soccorso..
Spero di esserti stato utile.
Ciao

william51
10/11/2005, 02.17
io ho risolto il problema della condensa sia in mansarda che nella zona notte, utilizzando dei deumidificatori in grani, e svuotando il contenitore prima di ogni viaggio o partenza.

Ho eliminato sia la condenza che lìumidità sia con stufa accesa che spenta.

william

fabeo
17/11/2005, 13.05
Ciao igor,
se ho capito bene ti si forma condensa sulle pareti della mansarda.
Il rivestimento esterno del caravan è per caso in alluminio? Se fosse così mi sembra assolutamente normale se invece avessi la parete esterna in vetroresina e già più strano ma comunque in questo secondo caso potresti tranquillamente rivestire le pareti interne.

FRANCO69
13/12/2005, 17.10
Siamo andati in montagna, temperatura esterna -5°, temperatura interna +22°. Al mattino quando ci siamo svegliati, mi sono accorto che il materasso della mansarda, nella zona di contatto con la parete, si era praticamente INCOLLATO!! evidentemente prima ha fatto umidità, e poi, con la parete fredda ha ghiacciato. Preciso che in mansarda c'è un tubo da cui esce aria calda. Mi è stato consigliato di inserite, nell'uscita, un tubo più piccolo che mediante raccordi faccia tutto il giro della mansarda, poi dovrei fargli dei piccoli fori in modo da creare vicino alla parete un uscita omogenea di calore...non so se mi sono spiegato. Secondo voi risolvo il problema?

Igor
14/12/2005, 09.51
Ciao Fabeo allora il rivestimento della mansarda è in parte in alluminio e in parte in vetroresisna ora mi spiego meglio le pareti della mansarda sono in alluminio mentre il tetto in vetroresina; la condensa si forma prorpio in prossimità della giunzione di questi due diversi materiali ed è sicuramente dovuta alla differente conducibilità termica ora ho comprato un deumidificatore portatile in grani nella mia prossima uscita ne verificherò l'utilità speriamo in bene:happy:

flavio
14/12/2005, 11.11
Per Franco69: io in questo modo ho risolto il problema.....da ormai 10 anni.:proud:

FRANCO69
14/12/2005, 11.59
Grazie flavio,:hyper:
sabato allora vedo di procurarmi il materiale per il lavoro. :D
ciao

claudio__1966
20/12/2005, 19.01
Ciao ragazzi,

io sinceramente credo che 22 gradi in camper è una sauna :crazy: ! Forse è il caso di limitare la temperatura soprattutto la notte quando si dorme.

Occhio ai deumidificatori, poiché abbiamo persone in questo sito che si lamentano dell'aria troppo secca (a causa della stufa).

Secondo me è il caso di tranquillizzarsi e al limite inserire qualche spessore (tassello di polistirolo 3x3) ogni 50 cm tra il materasso e la parete della mansarda. Questo crea un minimo di riciclo di aria con la zona sottostante il materasso (il mio ha le doghe quindi c'è aria).

Bye bye.

fabeo
22/12/2005, 15.07
:) CONCORDO PIENAMENTE CON CLAUDIO!!!!!!!!1:cool:

A ME DI NOTTE SI SECCANO LE LABBRA:mad:

claudio__1966
22/12/2005, 16.16
Ciao a tutti,

io penso che se non si vuole la condensa nel camper, e non solo in mansarda, si deve pensare ad acquistare un mezzo superiore con soluzioni tecniche adeguate. (Provate a dare una occhiata all'ultimo modello Arca...)

Il mio SuperBrig ad esempio "soffre" di condensa anche nel lettino inferiore a castello, poiché c'è lo sportello grande del gavone. Il montante dello sportello è in alluminio e funge da ponte termico = condensa su tutto il montante.

L'ho risolto ritagliando un rettangolo 2m X 1m di quel materiale isolante grigio/bianco e attaccandolo alla parete con tre automatici. In corrisponsenza della finestrella ho praticato un foro rettangolare 40cm X 20cm identico al telaio della finestrella stessa.

E' carino anche esteticamente (ho messo il lato bianco del materiale all'interno).

FRANCO69
22/12/2005, 17.25
Beh, il considerare caldo o freddo una determinata temperatura, salvo casi limite, è abbastanza soggettivo. Personalmente ho una moglie piuttosto freddolosa, e spesso io vengo chiamato "6 gennaio" ("sie genaro...in dialetto veneto)...questo per indicare che a giugno / luglio giro con abbigliamento che fa sudare solo a guardarlo.
Pur tenendo la stufa al massimo, per 2 gg di seguito, mattina e sera, non mi sembra si siano mai seccate le labbra...mah...almeno non ricordo.
Essendo la ns. prima esperienza con il camper, stiamo valutando tutta una serie di accorgimenti e soluzioni per un riscaldamento efficace al 100%....ad es. acquisto webasto.
ciao

gigi47
23/12/2005, 03.05
Io ho un mezzo con l'aria canalizzata in mansarda e non ho mai avuto condensa, mio fratello invece ce l'aveva.
Ha portato l'aria in mansarda è la condensa è sparita, ha speso pochissimo e il lavoro non è tanto, una T un pezzo di tubo con la saracinesca finale.

Antoniof
26/12/2005, 12.54
X Claudio.
Ho un miller Illinois che presenta il problema della condensa nel letto inferiore a castello proprio perchè, come nel tuo caso, ho il portellone del gavone a volume vairabile (cuccette trasversali).
La condensa mi si presenta "come da manuale":proud: solo sulla guarnizione lungo tutta la porta.
Mi interesserebbe capire quale materiale hai utilizzato:confused: , infatti sto pensando di fare la stessa cosa con un sistema di attacca/stacca veloce visto che il posto non mi consente di ricoprire il tutto in modo definitivo.
Ciao

Alberto-LC
26/12/2005, 20.12
Mi interesserebbe capire quale materiale hai utilizzato
Io ho usato lo stesso metodo di Claudio per il portellone del mio, che naturalmente presentava lo stesso problema.
Abbiamo preso un pezzo di quel foglio di plastica bianco con pochi mm. di gommapiuma sul retro (di solito lo si usa per metterlo sui tavoli sotto alle tovaglie...). Sul retro di questo mia moglie ha cucito un pezzo di stoffa di quelli con una leggera imbottitura sintetica interna e ha cucito lungo tutto il bordo l'apposita fettuccia di rinforzo. Su questo bordo abbiamo messo dei bottoni automatici con cui lo fissiamo sopra al portellone (senza fare il ritaglio per la finestra come Claudio), e il tutto è sufficientemente lungo anche per rivoltarlo in parte sotto al materasso del letto così isola chi dorme anche dall'aria che salirebbe dal gavone. Rivoltandolo sotto al letto, inoltre, l'accesso al gavone resta libero e chi dorme nel letto non rimane esposto al freddo se ci fosse bisogno di aprire il portellone per accedere al gavone :happy:
A dire la verità inizialmente c'era solo la parte fatta dalla stoffa imbottita ma poi ci siamo accorti che la condensa lo inzuppava, così abbiamo aggiunto lo strato plastico esterno (e ulteriormente isolante con quel po' di imbottitura che ha).
Alla fine forse è costato più che comperare un apposito isolante commerciale ma vuoi mettere la soddisfazione !! :proud:
Per il fissaggio potrebbe essere usato anche del velcro.
D'estate quando non serve (ma comunque isola anche dal caldo...), lo si ripiega sotto il materasso del letto.
Ciao.

Antoniof
27/12/2005, 07.59
Grazie Alberto, sei stato chiarissimo, adeottero' la setssa soluzione:)

claudio__1966
11/01/2006, 19.15
X Claudio.
Ho un miller Illinois che presenta il problema della condensa nel letto inferiore a castello...Ciao,

sinceramente non so dirti il nome del materiale. L'ho comprato da un venditore di accessori per camper sulla pontina a Roma. E' spesso circa 3mm, da una parte è bianco e dall'altra e grigio. Si compra a metraggio ed è un materiale isolante (ci ho fatto sia il telo esterno copri cabina, sia la tapparella per chiudere la presa d'aria del radiatore).

Penso che con queste indicazioni potresti andare dal tuo venditore di fiducia e trovarlo.

claudio__1966
11/01/2006, 19.31
Ciao a tutti,

al ritorno da due gite in montagna, ho potuto constatare che il problema condensa si è risolto con i seguenti accorgimenti:

1) telo isolante (come descritto in questa discussione) per il montante del gavone nei letti a castello.
2) moquette su tutto il pavimento
3) telo esterno copri cabina
4) coperta in "pile" usata come divisore tra la cellula abitativa e la cabina di guida
5) porta del bagno leggermente aperta per facilitare il ricircolo dell'aria (nella doccia c'è la presa d'aria sul soffitto)
6) NON ESAGERARE con la stufa :)

Il tutto ha funzionato con -25° di notte (Dobbiaco / S.Candido in Val Pusteria).

fabeo
17/01/2006, 12.40
Bravo :clava: Claudio:festa: sei riuscito ad ovviare al problema.
Se avete condensa dovete o areare per quanto possibile la zona (aria canalizzata= perfetto) oppure isolare meglio il cosiddetto ponte termico in modo tale da tagliare ingresso di spifferi o porzioni di parete freddi.

E' abbastanza semplice....:pace:

tom65
23/01/2006, 19.17
Concordo con chi afferma che l'aria canalizzata è la miglior soluzione.
Comunque la coperta di pile è veramente poco...
Io questo Natale con - 20 e il divisorio di materiale isolante che non avevo messo molto bene in basso accanto alla dinette.... tra cellula e cabina intendo... mi sono gelate (dico GELATE) due bottigliette di acqua appoggiate li.
Penso che il problema più grande in un camper, tolto la condensa, sia proprio la differenza termica tra cabina e cellula...
Filippo