PDA

Mostra versione intera : montaggio pannelli solari


gipi
01/09/2005, 17.26
Come tanti di noi ho il solito problema di autonomia energetica che pensavo di risolvere mettendo un pannello solare.
I prezzi migliori li ho trovati qui www.ecorete.it (http://www.ecorete.it/) dove assicurano semplicità di montaggio fai da te.
Guardando come funziona l'impianto del mio camper mi è venuta questa idea che sottopongo al vostro "implacabile" giudizio.
Ho uno skipper 56. Monterei il modulo fotovoltaico sulle barre del portapacchi e farei passare i cavi dal "camino" che fa entrare aria nel piccolo spazio in cui è alloggiato il trasformatore della AC220V. Dal trasformatore partono i cavi che, a CC12V, vanno alla centralina e da questa alla batteria di servizio ubicata nel cofano motore.

La mia idea è questa:
metto il regolatore di tensione dei pannelli nello stesso vano del trasformatore. collego in parallelo i cavi che escono dal regolatore con quelli che vanno alla batteria.:confused:
che ne pensate??E' una stupidata paurosa??

E' forse meglio portare i cavi dal regolatore direttamente alla batteria?? mantenendoli separati dagli altri??perchè??

Altro dubbio:confused: : mettendo il regolatore del pannello nello stesso piccolo vano dove c'è già il trasformatore della 220 si rischia un eccessivo riscaldamento del piccolo ambiente??

ciao a tutti grazie.

Drummer
01/09/2005, 17.46
Gipi, è il montaggio che fanno tutti per due motivi:

facilità di montaggio;
non si fanno ulteriori fori sul tetto e tra le pareti.

C'è un ragionamento da fare però, dove è il trasformatore? è vicino alla batteria (come dovrebbe essere) o è in fondo al camper?
Mi spiego meglio, se leggi le istruzioni su www.ecorete.it (http://www.ecorete.it), noterai un punto in cui si consiglia di effettuare i collegamenti più corti possibili perchè, in caso di poca illuminazione, rischi di sprecare tutta l'energia nel cavo.
Io consiglio di montare il pannello in corrispondenza della batteria e collegarlo direttamente con un cavo di almeno 4 mm2. a costo di fare un foro sul tetto (oggi ci sono dei passafilo a prova di tornado e se fai il foro un po' scarso in modo da "avvitarcelo" è sufficiente la guarnizione annessa senza aggiungere colle o silicone).
In questo modo hai anche la ridondanza delle alimentazioni (se ti si brucia un cavo hai l'altro).
Il dubbio sul calore è corretto, il regolatore scalda e se c'è un'altra stufetta vicino........un altro motivo per fare l'impianto separato, ma questo è il mio pensiero.
Ciao

TOK74
29/09/2005, 12.28
Ciao Gipi,

ne ho montati parecchi di pannelli fotovoltaici e le regole che penso possano essere generalizzate per tutte le installazioni sono:

1) non essere tirchi sulla sezione del cavo utilizzato 4-6 mm2.
2) lunghezza cavo la più corta possibile
3) porre fusibile (dimensionato in funzione del wattaggio del pannello e quindi corrente massima erogabile ) prima del regolatore di tensione, che giustamante deve essere allocato in posto non già critico per lo smaltimento del calore
4) portare , se possibile, il cavo del pannello , dopo regolatore, direttamante sulla batteria dei servizi (se una) o sul deviatore batterie servizi (se due)

Normalmente il fissaggio del pannello lo effettuo su profialti di alluminio fissati al portapacchi, tramite silentblock (tasselli elastici in gomma) per minimizzare le oscillazioni dovute alla marcia del veicolo e per creare un passaggio d'aria atto al raffreddamanto del pannello stesso (anche lui scalda) mentre per il passaggio cavi utilizzo una scatola stagna (per capirci quelle da elettricista) posta sul tetto , appena sopra la centralina del veicolo, ed operando un piccolo foro passante .
Il tutto chiaramente protetto da silicone sotto scatola .
Nella stessa scatola così possono edssere allocati anche gli eventuali cavi di :
antenna terrestre
antenna satellitare
CB
telecamera
ecc...


Ciao e divertiti
:hyper: