->Tecnica
ISTRUZIONI PER L'USO
IL BILANCIAMENTO DEL BIANCO
tratto dalla newsletter Look del 03/06/2004

Qualche settimana fa abbiamo parlato del "colore della luce" e della sua temperatura cromatica, che viene misurata dalla "temperatura di colore", espressa in gradi Kelvin. La luce, durante la giornata, varia tra i 4.500 e i 12.000 Kelvin; a mezzogiorno di una giornata serena essa è attorno ai 5500k, mentre oscilla tra i 1000k e i 3000k all'alba o al tramonto, e tra i 6000k e gli 8000k quando il cielo è coperto.
Questo vuol dire che durante la giornata la qualità della luce cambia e quindi, fotografando uno stesso soggetto in diversi momenti del giorno o in diverse condizioni atmosferiche, otterremo effetti differenti. Nelle fotocamere tradizionali a pellicola, la dominante di colore veniva modificata grazie all'uso di filtri particolari, da utilizzare a seconda delle condizioni di luce. Le nuove fotocamere digitali hanno invece una funzione particolare, chiamata "bilanciamento del bianco" (white balance). In sostanza si tratta di "filtri elettronici", che vengono impiegati per togliere le dominanti di colore e rendere neutra la luce. Ogni apparecchio digitale possiede tre tipi di regolazione per il white balance: automatico, predefinito, personalizzato.
La regolazione automatica tende a fare apparire il bianco neutrale, ma in determinate condizioni - ad esempio riprendendo un tramonto dalle tonalità calde - contribuirà ad eliminare quell'effetto, appiattendo un po' la fotografia. Le impostazioni predefinite sono invece studiate per condizioni specifiche della luce. A seconda dei modelli avremo una gamma più o meno ampia di questo tipo di opzione. - Daylight: è la funzione adoperata per le riprese con la luce di mezzogiorno.
- Incandescent: è utilizzata per correggere le alterazioni sui colori provocate da luci artificiali in interni, rendendoli più vicini a quelli naturali.
- Cloudy: riscalda una luce fredda, e si usa per correggere la tonalità dominante nei giorni piovosi.
- Flash: si usa per compensare la tonalità fredda provocata dall'impiego del flash ed agisce eliminando la dominante blu da esso determinata.
Ovviamente, così come per le reflex tradizionali, anche in fotografia digitale non ci sono regole "fisse" per le dominanti di colore, così come non esiste una luce "giusta" con la quale fotografare. L'importante è conoscerne le caratteristiche per poterne padroneggiare gli effetti in fase di realizzazione.

     


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2005 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - SiteMap