->Tecnica
ISTRUZIONI PER L'USO
ACQUISTARE UNA FOTOCAMERA DIGITALE
tratto dalla newsletter Look del 6/11/2003

Quando ci apprestiamo a fare un acquisto importante come quello di una macchina fotografica digitale, dobbiamo tenere in considerazioni diversi fattori, che dovrebbero essere utilizzati come indicatori per guidarci nella scelta.
Chiaramente la prima cosa che si cercherà di ottenere è un buon prezzo, ma questo potrebbe rivelarsi dannoso se riferito ad uno strumento che non fa al caso nostro, perché allora dovremmo affrontare la spesa due volte, per riparare al primo errore. Quindi attenzione al rapporto qualità/prezzo.
Ovviamente la qualità si misura da diverse caratteristiche; in primo luogo la risoluzione dell'immagine, che in una fotocamera digitale è fondamentale e che va ad incidere in maniera più che sensibile sul prezzo.
In un mercato in costante evoluzione come quello della fotografia digitale il numero di pixel di risoluzione a disposizione di una fotocamera è in continuo aumento e le ultime macchine arrivano a risoluzioni di 6 megapixel. Il pixel è l'unita minima dell'immagine digitale: la porzione di realtà catturata con lo scatto viene infatti convertita in milioni di queste particelle; un numero elevato di pixel - piccole tessere da mosaico - produce la foto digitale. Ovviamente maggiore è il numero di pixel, più definita e risoluta sarà la fotografia che andremo ad ottenere. Una fotocamera da 2 megapixel garantisce già una buona resa dell'immagine, se quest'ultima è destinata a viaggiare via mail o su un sito web, oppure se verrà stampata su un formato 10/15 cm.
Per chi invece ha esigenze diverse, esistono macchine che arrivano fino a 6 megapixel, ma ricordiamo che un'immagine ad altissima risoluzione è un'immagine "pesante", che occuperà più spazio nella scheda di memoria.
La risoluzione comunque non è l'unica cosa della quale dobbiamo occuparci; anche la velocità della macchina è importante, se vogliamo riprendere soggetti in movimento, per cui prima dell'acquisto dovremo valutare, in base alle nostre necessità, il tempo che la fotocamera impiega tra una foto e l'altra. E ancora il ritardo di scatto, ovvero il tempo che trascorre tra la pressione del dito sul pulsante di scatto e l'effettivo immagazzinamento della porzione di spazio inquadrata, ma anche il tempo che la macchina impiega per accendersi ed essere pronta per la prima foto.
Preoccupiamoci anche della capacità della scheda di memoria inclusa nell'oggetto, dell'alimentazione e dell'eventuale possibilità di utilizzare sul modello acquistato altri strumenti (flash, filtri, teleobiettivi etc.).
Insomma, informiamoci bene prima di spendere i nostri soldi!!!


     


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2005 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - SiteMap