Beats By Dre Black Friday North Face Jackets Black Friday Beats By Dre Cyber Monday Lululemon Black Friday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Black Friday

Pasqua 2018, nell'Uovo metti il weekend o la vacanza!

La Pasqua è super divertente tra i Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli per le famiglie che scelgono il territorio dei 31 manieri per una gita fuori porta o per una vacanza dall’Appennino al Fiume Po.

Montechiarugolo-Castelli-Ducato-Visita-Pasqua

Potete visitare una rocca, una fortezza, una antica dimora o un luogo d’arte (scegliendolo tra gli oltre 40 qui proposti www.castellidelducato.it) o organizzare il vostro tour partendo da un evento a tema in programma.

Per famiglie e bambini:

ARTE E SUGGESTIONI IN ROCCA… E DEGUSTAZIONI! - Rocca dei Rossi di San Secondo Parmense (PR)
Visita spettacolo notturna accompagnata dai personaggi rossiani del Cinquecento, degustazioni di prodotti tipici locali.

Sabato di Pasqua 31 marzo 2018, ore 21.30
I personaggi di Corte – dal conte Pier Maria de’ Rossi alla contessa madre Bianca Riario Sforza, dal vescovo di Pavia e Governatore di Roma Giovan Girolamo de’ Rossi al mitico condottiero Giovanni de’ Medici detto delle Bande Nere – accompagneranno i visitatori in un suggestivo percorso di storia e di arte, per illustrare le vicende della Famiglia e la magniloquente distesa di affreschi realizzati, nella prima metà del Cinquecento, da allievi di Raffaello e di Giulio Romano, nella seconda da Orazio Sammacchini, Pio Procaccini, Francesco Zanguidi detto il Bertoja, Cesare Baglione, distribuiti in vari ambienti su quali spiccano l’esoterica sala “dell’Asino d’oro”, modello unico al mondo, con diciassette quadri tratti dall’omonimo romanzo di Apuleio (o, per meglio dire, dal volgarizzamento del Boiardo di fine Quattrocento), e la superba sala “delle Gesta Rossiane” con le eminenti imprese dei massimi esponenti di un Casato che per alcuni secoli non si era sentito inferiore a nessun altro.

Al termine della visita spettacolo in Rocca, alle ore 23,30 circa, gli spettatori che lo vorranno potranno spostarsi, proprio di fronte al Castello, nel suggestivo ristorante “La Cantina Golosa” per visitare la cantina sotterranea e per degustare, assieme ai personaggi della Corte dei Rossi, i deliziosi salumi del luogo, prima fra tutti la Spalla di San Secondo, accompagnati da fragrante torta fritta e dal soave vino fortanina. E non mancheranno il dolce e il caffè.

La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo. Parcheggi vicini.

Costo della manifestazione:
Visita spettacolo
Adulti: € 10,00
Singoli con Card Castelli, gruppi organizzati € 7,50
Ragazzi da 11 a 16 anni € 4,00
Bambini da 0 anni a 10 anni: Gratuito
Degustazione (facoltativa)
Tutti € 12,50
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

CASTELLO IN NOTTURNA - Castello di Varano De’ Melegari (PR)
Una speciale visita guidata in notturna del millenario castello illuminato a lume di candela.
Sabato di Pasqua 31 marzo
Il Castello Pallavicino di Varano, nel corso dei secoli, è stato dimora di grandi personaggi e teatro di innumerevoli battaglie, intrighi di potere ed eventi drammatici. Poterlo visitare nella buia notte è un’esperienza indimenticabile: emergono particolari che non si notano alla luce del sole…
Una speciale vista guidata in notturna nel millenario castello, attraverso stanze, saloni e camminamenti illuminati a lume di candela. Un emozionante viaggio negli oscuri meandri della fortezza, alla scoperta della sua intrigante storia e dei suoi segreti.
Prenotazione obbligatoria
Costo della manifestazione a persona: 8 euro
L’evento avrà luogo anche in caso di maltempo
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

PASQUA 2018 – L’ISOLA CHE NON C’E’ - Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)
Domenica 1 aprile per Pasqua alle 15
Entrando in Castello, visite guidate a tema con personaggi dell’Isola che non c’è
Vuoi visitare un Castello, ancora circondato dall’acqua del fossato, incontrando Peter Pan ed alcuni dei più divertenti personaggi dell’Isola che non c’è? Domenica 1 aprile è grande festa a Pasqua: incontrerete Peter Pan, un vostro beniamino, i bambini speduti e chissà che non faccia capolino anche il terribile Capitan Uncino! Prenotazione obbligatoria.
Da ricordare: a Fontanellato merita una visita il Santuario della Beata Vergine del Rosario. All’interno del Castello è custodita l’unica Camera Ottica ancora in funzione in Italia. A soli 5 km da Fontanellato si trovano il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, il più grande al mondo in bambù e l’Abbazia Cistercense di Fontevivo. E’ presente a Fontanellato un’area camper attrezzata con possibilità di sostare con i propri mezzi tra via Polizzi e via XXIV Maggio con 240 piazzole.
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Pasqua-dormire-Alloggi-Antiche-Mura-Locanda-Re-Guerriero

PASQUA E PASQUETTA: CACCIA ALL’UOVO DI DRAGO E AVVENTURA AL PARCO DELLE FIABE - Castello di Gropparello (PC)
Per famiglie e bambini
Domenica 1 aprile e lunedì 2 aprile
Pasqua divertente per famiglie e bambini al Castello di Gropparello domenica 1 aprile 2018.
Visita al Parco delle Fiabe, il 1° Parco Emotivo d’Italia, con avventura e caccia all’Uovo di Drago.
Costo: Adulti 22 Euro; Bambini 18 Euro.
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it
ALLA RICERCA DELLE UOVA MAGICHE - Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino Borgo Medioevale di Scipione Castello – Comune di Salsomaggiore Terme (Parma)
Lunedì 2 Aprile, 14.30 – 17.00
Una nuova e fantastica avventura in costume, ambientata nella splendida cornice del millenario Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, immerso nella natura, sulle bellissime colline tra Parma e Piacenza, porterà bambini e ragazzi alla scoperta del mistero che avvolge le uova del Castello, in compagnia di simpatici personaggi, tra cui il Coniglio Pasquale, la famigerata Lucertola Mangia Uova e l’esercito dei CavalcaTroll. Con la particolarità che verranno forniti a tutti i bambini i costumi a tema. Gran finale con ovetti di cioccolato per tutti.

La Pasqua è alle porte e il Millenario Castello è in gran fermento per la preparazione del grande banchetto del Marchese Ludovico. Tutti sono riuniti a Corte: Dame, Cavalieri, oltre a tutti gli abitanti del bosco tra folletti, fauni e altre misteriose creature, tutti in attesa del Coniglio Pasquale e delle sue uova. Ma la trepidante attesa è interrotta dall’arrivo della Lucertola Mangia Uova che attraverso un’ imboscata ha rapito Pasquale… Riusciranno dame e cavalieri insieme agli abitanti del bosco con l’aiuto dell’esercito dei CavalcaTroll a liberare Pasquale e a recuperare le uova per la grande cerimonia? Una grande e divertente avventura in costume, con fantastici personaggi, ricca di imprevisti e colpi di scena.

Prenotazione obbligatoria – Animazione consigliata per bambini dai 4 ai 12 anni accompagnati dai genitori
Biglietto Genitori: 12 euro – Biglietto bambini: 16 euro
Il biglietto include: l’animazione con i costumi per i bambini, la visita guidata storica al Castello, la mostra “Ricordi di Famiglia”, l’accesso al grande giardino privato del Castello dove verrà allestito un punto ristoro con i prodotti del territorio con taglieri di salumi, formaggi, tortelli, e menu bimbi.
L’evento avrà luogo anche in caso di pioggia al coperto.
Parcheggi più vicini: all’entrata del borgo, lungo la strada
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Per chi ama i giardini:

PASQUA E PASQUETTA 2018 – DAI SANVITALE AI FARNESE, DALLA ROCCA AL GIARDINO Rocca Sanvitale di Sala Baganza (PR)
Domenica 1 e lunedì 2 aprile – inizio visita ore 16

Il Giardino Farnesiano, restaurato e tornato ad essere come originariamente voluto dal Duca Antonio Farnese, è un piccolo gioiello della Rocca, tassello importante della storia del palazzo e testimonianza della famiglia Farnese a Sala Baganza. Potrete fare una passeggiata attraverso il giardino”potager” per riscoprirne la storia ed osservarne i particolari architettonici e botanici, i suoi alberi da frutto, ed immaginare la ricchezza di questo orto – giardino. Si proseguirà lungo il fossato della Rocca per accedere all’interno ed ammirare il ciclo di affreschi commissionati dalla famiglia Sanvitale alla metà del 1500. Il percorso include anche le stanze recentemente restaurate e riaperte al pubblico, la Sala d’Ercole e la Cappella Palatina Due epoche, ‘500 e ‘700, Sanvitale e Farnese, gli affreschi e il giardino, grazie alle quali si ripercorre la storia della Rocca e di Sala Baganza con due tra le famiglie più importanti del Ducato, attraverso i lasciti e le opere da loro volute. Imparziale narratrice sarà il personaggio storico in costume d’epoca che vi farà scoprire la storia, la vita vissuta e gli scandali di corte. Il percorso di visita comprende le sale interne della Rocca Sanvitale e il Giardino farnesiano.
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Per chi ama la natura e l’escursionismo:

PASQUA AL CASTELLO MALASPINA DI GAMBARO Castello Malaspina di Gambaro (PC)
Una Pasqua diversa tra le mura del Castello immerso nella foresta.
I bambini fino a 2 anni non pagano!
Da venerdì 30 marzo a martedì 3 aprile
Una Pasqua diversa tra le mura del Castello Malaspina di Gambaro immerso nella foresta.
Vi invitiamo per Pasqua e Pasquetta a godere delle bellezze naturali offerte dal nostro bel paesaggio montano, ricco di corsi d’ acqua, di foreste e di animali selvatici in un contesto storico-architettonico rilevante. L’ aspetto enogastronomico sarà curato per rendere più appetitosa e appetibile la vostra vacanza. Forniremo piantine sentieristiche dettagliate agli appassionati di trekking e daremo notizie utili agli appassionati di storia e archeologia per meglio svelare i luoghi attorno al Castello.

Il vostro soggiorno nelle grandi camere matrimoniali e suites con bagno, tv-sat, frigobar, salotto e connessione wi-fi sarà reso il più gradevole possibile. Potrete decidere anche di visitare i Castelli e i borghi vicini di Compiano, Bardi, Bobbio.
Prezzo €: 200/persona
Numero notti: 2
Numero di giorni: 3
Il pacchetto offerto comprende:
2 pernottamenti con prima colazione + 2 cene + frigobar libero + visita storica guidata al Maniero + check-out late lunedi 02/04/18.
L’ eventuale terza persona presente nell’ alloggio paga 150 €
L’ eventuale quarta persona presente nell’ alloggio paga 130 €
I bambini fino a 2 anni non pagano
I bambini fino a 5 anni pagano 90 €/persona
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Per chi ama l’arte e le mostre:

MOSTRA: RICORDI DI FAMIGLIA - Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino Borgo Medioevale di Scipione Castello – Comune di Salsomaggiore Terme (Parma)
Dal 24 marzo al 30 Aprile 2018 sabato e festivi
Sabato: ore 15.00; 16.00; 17.00
Domenica e festivi: ore 10.30 e 11.30; 15.00; 16.00; 17.00
Una straordinaria esposizione di preziosi oggetti, antichi documenti e fotografie appartenuti alla famiglia della Marchesa Maria Luisa Pallavicino. Un’esposizione itinerante attraverso le sale del Castello, che racconta il rituale dell’ora del tè nel salotto azzurro, tra preziosi argenti del secolo scorso, porcellane del Settecento e Ottocento delle manifatture di Sèvres e di Meissen, ed eleganti ventagli di famiglia.

Momenti di intimità quotidiana, nella camera da letto aperta per l’occasione, dove tra le sete damascate, si può scorgere ad esempio il necessaire da toilette dell’Ottocento con stemma, i cofanetti e i flaconi di vetro per il profumo, la biancheria da casa con monogramma.

Numerosi i ricordi degli anni di gioventù della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, dal sontuoso abito da ballo delle Sorelle Fontana, indossato per il ricevimento di matrimonio della Principessa Maria Pia di Savoia, di cui fu Dama d’Onore, alle fotografie che la ritraggono ai ricevimenti nei saloni del Castello Reale di Laeken in Belgio, o nelle partite di cricket e di tennis.

Tra i documenti di famiglia, un’antica pergamena del 1529, dispensa matrimoniale per l’unione dei cugini Giangerolamo Pallavicino, Marchese di Scipione (1474 -1536) e Giacoma Pallavicino, ricorda la storia di un’importante figura femminile del Rinascimento, quella di Giacoma, le cui vicende furono raccolte da Katherine Mc Iver, una delle maggiori storiche dell’arte americane, nell’importante libro Women, Art and Architecture in Northern Italy, dove viene definita come uno dei primi esempi di donna emancipata dell’era moderna.

Sarà anche possibile curiosare tra alcune fotografie di famiglia dell’Ottocento e dei primi del Novecento che rievocano i costumi di un’epoca. Un viaggio indietro nel tempo, da un primo esempio di dagherrotipo del 1846, ai ritratti in voga nell’Ottocento, alle delicate fotografie dei bambini con romantiche scenografie sullo sfondo.

Tra le curiosità, alcuni tra i primi scatti a colori realizzati intorno al 1910, a partire da lastre di vetro, all’indomani della nascita della fotografia a colori che avvenne nel 1904. Questi straordinari scatti rivelano momenti di intimità famigliare e immagini di stanze adorne di arredi, in linea con il gusto dell’epoca, mentre una fotografia datata del 1903 riporta alla luce uno dei primi esemplari delle automobili Benz appartenuta al nonno della Marchesa.

Passando per la biblioteca, aperta per l’occasione, ci si potrà anche soffermare su una rara edizione del 1583 delle Statuta Pallavicina, testo legislativo, civile e penale che fu emanato nel 1429 da Rolando Pallavicino detto “Il Magnifico” e che rimase in vigore fino all’Ottocento.

Altri preziosi oggetti, come il leggio del Seicento appartenuto al Cardinale Sforza Pallavicino, raccontano le vicende storiche di una delle poche casate in Europa ad avere più di mille anni di storia documentata. La visita comprende anche l’esposizione permanente del sontuoso tavolo imperiale con servizio “alla russa” con i piatti di porcellana e posate d’argento di famiglia con monogramma e preziosi bicchieri in cristallo di Boemia.

Il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino è il più antico del Parmense, fondato prima del 1025 da Adalberto Pallavicino, leggendario condottiero e capostipite della casata, da cui discende direttamente la Marchesa Maria Luisa Pallavicino, madre dell’attuale proprietario.

Senza prenotazione. La mostra è inclusa nel percorso della visita guidata al Castello.
Costo del biglietto: Adulti: Euro 9,00
Bambini: da 0 a 5 anni ingresso gratuito; da 6 a 16 anni Euro 8,00
Parcheggi più vicini: all’entrata del borgo, lungo la strada
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Pasqua-Castello-Scipione-Castelli-Ducato

MOSTRA: LE TAVOLE DI UNA FAMIGLIA PIACENTINA - MOSTRA: VEDUTE OTTICHE VIAGGIO IN EUROPA - Castello di Rivalta (PC)
Non una mostra, ma due mostre organizzate dai Conti Zanardi Landi

Dal 24 marzo, per Pasqua e Pasquetta
Vedute Ottiche. Solo in occasione della mostra sarà possibile ammirare ambienti solitamente inaccessibili, in particolare , nella stanza della musica, troverete una collezione davvero molto interessante, esposta per la seconda volta volta: 104 vedute ottiche originali del 1700.

Ad un primo sguardo le incisioni vi potranno sembrare delle classiche vedute di piazze e palazzi di città italiane ed europee, ma questa collezione ha qualcosa di speciale: quando la sala sarà al buio, e le vedute ottiche saranno retroilluminate, le incisioni improvvisamente vi sembreranno delle vedute notturne, si tratta infatti di Stampe acquarellate e ritagliate con applicazione di sete settecentesche. Si tratta di incisioni dai colori molto vivaci, con cieli azzurri digradanti verso un orizzonte più chiaro, strade e piazze con una prospettiva volutamente accentuata: le finestre degli edifici rappresentati sono appositamente traforate e coperte da carte colorate, così che una volta retroilluminate si ottiene un effetto notturno della stessa scena!

Le vedute ottiche oggi sono raggruppate nella stessa sala, ma un tempo queste si osservavano all’interno di una scatola, una ad una; era come vedere un film!

Osservandole potrete riconoscere le piazze di città come Firenze, Roma, Londra, Parigi, Amsterdam… che erano considerate tappe fondamentali del Gran Tour, il viaggio che i nobili intraprendevano per completare la propria formazione nel 1700 e nel 1800, che poteva durare da pochi mesi fino ad una paio d’anni. Inizialmente dei souvenir, divennero in seguito pezzi da collezione. Le producevano stampatori attivi a Londra e Parigi e in Italia i Fratelli Remondini di Bassano.

La collezione dei Conti Zanardi Landi di Rivalta, esposta nel castello di famiglia, è intitolata “Viaggio in Europa” e comprende anche le incisioni dette del “Figliol Prodigo”, le uniche che non rappresentano vedute di piazze conosciute. La storia del Figliol Prodigo che lascia la casa paterna era il pretesto per raccontare un viaggio attraverso l’Italia e le maggiori città d’Europa.
Le tavole di un ‘antica famiglia piacentina.

La seconda, esposizione di pezzi unici appartenuti alla famiglia dei Conti Zanardi Landi: nappe, organze, merletti, argenti, cristalli e porcellane rare. Non un’esposizione museale di oggetti più o meno preziosi – quindi – ma la ricostruzione del percorso storico della famiglia dei Conti Zanardi Landi attraverso le vere “mise en place” che la famiglia ha utilizzato nei secoli sulle proprie tavole.

Il castello di Rivalta è uno dei pochi in Europa con attorno un borgo rimasto in gran parte intatto e ancora oggi è abitualmente abitato dalla famiglia Zanardi Landi che ne è proprietaria dalla fine del 1.200. Decina di migliaia le persone che ogni anno giungono da ogni regione d’Italia e dall’estero per visitare un luogo unico per la sua magia ed il suo fascino. 54 sale ancora oggi arredate con mobili e tappeti d’epoca (dal 1400 in avanti) e rese nel tempo funzionali per accogliere ospiti con esigenze mutate nei secoli.

Qui sono passati e passano ancora oggi Re e Regine, Principi, Nobili e Capi di Stato di ogni parte del mondo e proprio qui la Principessa Margareth (sorella della Regina d’Inghilterra) ha trascorso per parecchi anni le sue vacanze estive.

Il Castello ed il borgo sono stati anche il set per tanti film internazionali e per spot pubblicitari italiani e stranieri. Da questo luogo che trasuda storia, arte e mistero, ritorna a gran richiesta anche per il 2018 la straordinaria mostra di “mise en place” curata personalmente dal Conte Orazio Zanardi Landi per consentire a chiunque di poter vivere direttamente pezzi di storia quotidiana.

Nelle scorse edizioni migliaia sono stati i visitatori provenienti dall’Italia e dall’estero (appassionati di antiquariato, storici dell’arte, collezionisti e semplici turisti) per ammirare qualcosa che ha il profondo sapore del “vissuto”, che spesso non hanno – invece – esposizioni ben curate di pezzi che vengono prelevati per l’occasione da antiquari o da armadi blindati.

Ecco quindi sette sale del Castello con tavole apparecchiate per le grandi occasioni, degne di una principessa che accoglie i suoi ospiti per un gran ricevimento: il galateo è servito e lo stile è assicurato con piatti francesi del 1830, calici di Murano di due secoli fa, salini, candelieri e brocche, centrotavola pregiati, bicchieri di Boemia molati a mano, posate con monogrammi, tovaglioli cifrati con lo stemma e camerieri con le livree cifrate.

Si scopriranno usi e costumi dei nobili che erano soliti imbandire la tavola con ben 6 bicchieri per ogni commensale: 2 erano per sorseggiare il vino rosso, uno per il vino bianco, la coppa per degustare lo spumante; il più piccolo era quello perfetto per apprezzare il vino da dessert mentre il bicchiere più grande, a sinistra dell’ospite, era dedicato all’acqua.

Le signore resteranno conquistate da come erano foggiate le posate in argento nell’Ottocento, le tazzine da crema, le oliere all’epoca dello stile Impero Dacceno, i candelieri del 1850 di Milano.
Prenotazione obbligatoria
Costo a persona:
biglietto intero : 14,00 euro
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

PASQUA E PASQUETTA 2018 – MOSTRA BRUNO BARANI – ORIZZONTI Castello di Montechiarugolo (PR)
Opere 1995-2018
Domenica 1 e lunedì 2 aprile
Nell’orario di apertura del Castello: sabato 15 -18, domenica e festivi 10-12 e 15-18
Inaugurazione sabato 24 marzo ore 17
24 marzo – 1 maggio 2018
Le oltre 60 opere presentate nella mostra “Orizzonti” illustrano per la prima volta tutto il percorso artistico di Bruno Barani dal 1995 al 2018; da “Le città d’oro” ai lavori di grande formato de “L’oro il nero”; da “I colori degli haiku” ai “Segni celesti”, dalla “via Crucis” fino a sei cicli, più recenti, con opere di piccole dimensioni. Diversi “orizzonti” sapientemente e poeticamente esplorati e restituiti avvalendosi della tecnica prediletta dall’artista, il collage.
Prenotazione non obbligatoria
Costo della manifestazione a persona: compreso nel biglietto per la visita al castello.
Parcheggi più vicini nel borgo di Montechiarugolo.
info@castellidelducato.it – www.castellidelducato.it

Ad oggi sono 31 i Castelli – suddivisi tra Soci e Sostenitori – che fanno parte del Circuito.
Ecco la rete d’arte da visitare
25 Castelli Soci
In provincia di Massa, 1: il Castello del Piagnaro di Pontremoli.
In provincia di Parma, 14: la Fortezza di Bardi, la Reggia di Colorno, il Castello di Compiano, la Rocca Sanvitale di Fontanellato, il Castello di Montechiarugolo, l’Antica Corte Pallavicina di Polesine, il Castello di Roccabianca, la Rocca di Sala Baganza, la Rocca dei Rossi di San Secondo, la Rocca Meli Lupi di Soragna, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino ed il Castello di Tabiano a Salsomaggiore Terme, il Castello di Torrechiara, il Castello di Varano De’ Melegari.
In provincia di Piacenza, 11: la Rocca e il Castello di Agazzano, il Castello Malaspina dal Verme di Bobbio, la Rocca Viscontea di Castell’Arquato, il Castello di Gropparello, la Rocca d’Olgisio, il Castello di Paderna, il Castello di San Pietro in Cerro, il Palazzo Farnese – Cittadella Viscontea a Piacenza, il Castello di Rivalta, il Mastio e Borgo di Vigoleno.
Altri 6 Castelli ugualmente aperti al pubblico Sostenitori del network:
In provincia di Parma, 4: Castello di Contignaco a Salsomaggiore Terme, Castello di Noceto, Castello di Felino, Rocca dei Terzi di Sissa nel Comune di Sissa-Trecasali.
In provincia di Piacenza, 2: Castello di Castelnuovo Fogliani ad Alseno, Castello Malaspina di Gambaro.
Oltre ai castelli altri Sostenitori fanno parte della rete: molti Comuni con Chiese e Sinagoghe sacre, Musei interessanti, Ville e Palazzi da favola
In provincia di Massa: Villa Dosi Delfini ai Chiosi, ad 800 metri dal centro storico di Pontremoli in Lunigiana; il Museo delle Statue Stele all’interno del Castello del Piagnaro di Pontremoli.
In provincia di Parma: i Luoghi Verdiani con la Casa Museo di Giuseppe Verdi; il Museo Costantiniano della Steccata a Parma; il Museo Orsi Agorà Coppini a San Secondo Parmense; il Museo Ebraico Fausto Levi di Soragna con la Sinagoga; l’Abbazia Cistercense di Fontevivo; il Duomo di Fidenza sulla Via Francigena; Museo “Il Cinematografo” a Polesine-Zibello ed il Museo della Civiltà Contadina Giuseppe Riccardi; Palazzo Terme Berzieri a Salsomaggiore Terme; il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci.
In provincia di Piacenza: Palazzo Barattieri a San Pietro in Cerro.

Comments are closed.