Beats By Dre Black Friday North Face Jackets Black Friday Beats By Dre Cyber Monday Lululemon Black Friday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Cyber Monday Michael Kors Black Friday

Enjoy Firenze, inaugura la primavera tra giardini e ville medicee

Gli itinerari di aprile partono domenica 2 con una passeggiata al Giardino Bardini. Tra le novità iniziative pensate per famiglie con bambini, una camminata dog friendly in Oltrarno e 4 proposte fuori porta

Una passeggiata lungo i sentieri di uno dei più bei giardini della città, una mattinata per riscoprire due splendide residenze medicee, nuovi itinerari didattici pensati per famiglie, una camminata dog friendly in Oltrarno e quattro iniziative fuori porta. Parte così la primavera di “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi, a cura di Cooperativa Archeologia.

Vista dal Giardino Bardini

19 le iniziative in programma per il mese di aprile, che saranno inaugurate domenica 2 da una visita al Giardino Bardini. Appuntamento alle 16.00 per un vero e proprio viaggio nella storia del parco che si estende per quattro ettari, tra bosco, orto e frutteto, a contatto con le mura della città, tra Costa San Giorgio e Borgo San Niccolò, ripercorrendone le trasformazioni e perdendosi negli angoli più suggestivi e scenografici (www.enjoyfirenze.it).

Tra le novità due itinerari didattici pensati per bambini accompagnati dai genitori. Domenica 9 aprile, l’attività partirà degli scavi del teatro romano nel sottosuolo di Palazzo Vecchio per proseguire con un itinerario che porterà alla scoperta dei resti antichi sul tracciato attuale della città. I bambini impareranno a leggere sul territorio cittadino le stratificazioni orizzontali e verticali delle diverse “Firenze” che si sono sovrapposte nel tempo, attraverso l’utilizzo di mappe e materiale didattico ricostruttivo. Sabato 22 invece sarà possibile partecipare ad un percorso all’interno del Battistero, per rivelare tutti i misteri che racchiude nel suo tripudio di marmi bianchi e verdi. E ancora: domenica 23 gli amici a quattro zampe saranno protagonisti di una camminata alla scoperta di un Oltrarno diverso, da Piazza Poggi al Forte Belvedere, per ridiscendere verso San Niccolò da Costa San Giorgio, tra scorci bellissimi e quasi sconosciuti.

Da non perdere anche la visita al Museo del Bargello, uno dei primi musei nazionali fiorentini dell’Italia Unita, dove sono confluite alcune delle più importanti sculture del Rinascimento, tra le quali capolavori di Donatello, di Luca della Robbia, del Verrocchio, di Michelangelo e del Cellini (2 aprile); il pomeriggio sui luoghi di Dante, dalla Badia Fiorentina, dove secondo la Vita Nova il poeta vide per la prima volta Beatrice, fino al Bel San Giovanni, ricordato come il “fonte / del mio battesimo”, nel canto XXV del Paradiso (24 aprile); la passeggiata lungo i corridoi de La Specola, uno tra i più antichi musei scientifici europei, con la più grande collezione al mondo di cere anatomiche e un enorme numero di reperti osteologici, senza dimenticare il Salone degli Scheletri, il Torrino, progettato alla fine del XVIII secolo come osservatorio astronomico, e la Tribuna di Galileo, stupefacente e maestosa, raro esempio di architettura neoclassica, costruita ed inaugurata nel 1841 per celebrare Galileo (30 aprile).

Ad arricchire il cartellone anche quattro iniziative fuori porta. Si parte col cantiere di allestimento del Museo delle Antiche Navi di Pisa, ancora in corso di completamento ma in parte già visitabile, che espone le imbarcazioni di epoca romana emerse dal 1998 durante lavori per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore (1, 8, 9, 17, 23, 25, 29, 30 aprile); a seguire il colle del Pionta ad Arezzo, dove si stabilirono i primi cristiani, erigendo un importante complesso religioso: un’area ricca di storie e di misteri fra scavi antichi e recenti, mosaici, sarcofagi ed una cripta “inviolata” (8 aprile). Si continua con un percorso “in quota” lungo il nuovo camminamento, recentemente inaugurato, sulle mura medievali di Pisa che circondano gran parte del centro storico, per godere di panorami e scorci inediti e conoscere la città da un nuovo punto di vista (9 aprile), per terminare con le meraviglie architettoniche romaniche della città di Pistoia (22 aprile): dalla chiesa di Sant’Andrea, lungo la via Francigena, a San Bartolomeo, dove ancora oggi si celebra l’unzione dei bambini, fino al Duomo e a San Giovanni Fuorcivitas, in cui la bicromia della facciata raggiunge i più alti livelli.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Per ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it

Comments are closed.