->Cucina->Ricette

SECONDI

Spezzatino di pollo
Ricetta segnalata da Monica Livi

Ingredienti:
600 gr. petto di pollo 2 grosse arance 1 noce di burro farina q.b. 1 dado da brodo 1/2 bicchiere di brandy

Tagliare il pollo a bocconcini e passarli nella farina. Mettere a soffriggere il pollo nel burro fuso. Cospargere di brandy e succo di arancia, mettere il dado nel sughetto e lasciare addensare.

TORNA AL MENU

Involtini di pollo
Ricetta segnalata da Enrico Cardile - Roma

Ingredienti per quattro persone:
Due petti di pollo grandi interi, 4salsicce, 150 g di carne macinata,1 uovo, sale, olio,parmigiano vino bianco, brodo.

Tagliare i petti di pollo in modo da ottenere otto fettine, togliere la pelle alle salsicce e amalgamare con la carne tritata e con l'uovo, aggiungere all'impasto un po di parmigiano, e per chi piace un pizzico di noce moscata.
Riempite la fettina del petto con l'impasto e richiudere piegando in quattro con del filo da cucina, attenzione a far bene questa operazione, si deve sigillare l'involtino.
In una padella unta d'olio mettere gli involtini preparati e far rosolare, quando sono coloriti spruzzare un bicchiere di vino bianco, una volta ritirato aggiungere di tanto in tanto un po' di brodo, in modo da non far seccare la carne. Cottura totale c.ca 30 minuti

TORNA AL MENU

Frittura del camperista
Ricetta segnalata da Pietro Rosi - Roma

Ho chiamato questa frittura "del camperista" per la sola ragione che va cucinata all'aperto, su quei fornelli circolari che si applicano alle bombolette del camping gas da tre chili che ogni buon camperista porta con se' (non si sa mai, soprattutto all'estero).
Il motivo è presto detto: la frittura viene realizzata con una tecnica di straordinario effetto ma che all'interno del camper (ma anche nelle case) è assolutamente improponibile.


Preparazione:
-Pulire il pesce (o qualsiasi altra cosa si intenda friggere: verdure, formaggio, fettine di carne, ma l'effetto migliore è con il pesce piccolo o tagliato a trance sottili);
- mettere circa ¾ etti di farina in una busta di plastica di quelle della spesa;
-ad una certa distanza dal camper, accendere il fornello con sopra una padella (meglio vecchia) con l'olio (quantità a seconda di quanto si deve friggere, ma sempre abbondante);
- regolare il fuoco sulla potenza massima;
- predisporre la "postazione" nel seguente modo: da sinistra a destra prima il piatto con le cose da friggere, poi una ciotola piena d'acqua fredda, quindi il fornello con la padella dell'olio infine il vassoio con lo scottex dove mettere le fritture.

Prima di iniziare, controllare che l'olio sia ben caldo, gettandovi sopra un pizzico (piccolissimo) di farina, che deve immediatamente soffriggere.

Procedimento:
- mettere un po' del pesce da friggere nella busta con la farina, chiudere la busta stringendo con una mano ed agitare bene il contenuto per distribuire la farina su tutti i pesci;
- prelevare direttamente dalla busta ciascun pesce infarinato;
- passare rapidamente il pesce infarinato, tenendolo per la coda, nell'acqua fredda e quindi immergerlo immediatamente nell'olio.
L'effetto prodotto, se l'olio è caldo al punto giusto, è una specie di eruzione, che produce schizzi dappertutto, ma fa cuocere ed indorare immediatamente la pellicina esterna del fritto, che diviene croccante, lasciando l'interno perfettamente asciutto e cotto al punto giusto.
- lasciar cuocere per pochissimi minuti, finchè la doratura esterna non comincia a scurirsi (ma non troppo)

Ripetere l'operazione, avendo l'accortezza di non esagerare con i ritmi, perchè altrimenti l'olio si fredda. In sostanza "l'effetto schizzi" deve ripetersi ogni volta.
Se tutto è stato fatto a puntino, l'olio resterà sempre chiaro, mentre l'acqua nella ciotola si intorbidirà a tal punto che potrebbe essere necessario cambiarla.

Mangiare caldissimo, quasi "allo scottadito"

Capisco che può sembrare complicato, ma i risultati sono strepitosi. Il massimo si raggiunge con le trance di murena...
Buon appetito a tutti

TORNA AL MENU

La pizza in camper
Ricetta segnalata da Rossella Proietti - Roma

Ingredienti: farina, sale, lievito di birra secco in polvere, pomodoro, mozzarella…..
Preparazione della Pizza senza il Forno!!!
Basta avere gli ingredienti opportuni in una giornata che non si viaggia ma magari si sta al mare a prendere il sole.
Preparate una soffice pasta da pane, lievitandola con lievito di birra secco in polvere (va bene anche quello del discount). Lasciate riposare la pasta ottenuta per almeno una ora e mezza in un luogo tiepido. Se come dicevo siete al mare, andate a farvi un bagno. Al vostro ritorno troverete l' impasto gonfio e soffice, dividetelo in panetti grandi come un pugno, (nostro e non di nostro marito) rilievitate per almeno un'altra ora. Qui sarà opportuno fare un altro bagno. Al ritorno stendete i vari panetti per fare dischetti alti al massimo 5 millimetri. Nel frattempo avrete fatto scaldare una padella antiaderente, leggermente unta (molto leggermente) sulla quale porrete i dischetti di pasta per tre minuti, coperti, voltateli, conditeli a vostro piacimento e ricuocete per il tempo necessario a farli dorare (sempre coperti). Attenzione!, se usate mozzarella deve essere molto asciutta, anche il pomodoro deve essere piuttosto asciutto.

Suggerimenti: Non sarà certo una pizza che mangiate di solito cotta al forno, ma certamente meglio di quella che potreste gustare fuori dell'Italia. Provate, sappiatemi dire. Ciao

TORNA AL MENU

Petti di pollo al curry
Ricetta segnalata da Alessandra Aloigi - Firenze

.... velocissima e per noi buonissima.
Allora...
Innanzitutto i petti di pollo devono essere tagliati a fette sottili.
Fate rosolare i petti di pollo salati in una padella con l'olio. Continuate la cottura; nel frattempo mescolate il contenuto di una confezione di panna da cucina con due cucchiai di curry in polvere.
Verso la fine della cottura, versate la panna così ottenuta sui petti di pollo. Terminate la cottura facendo ritirare il sugo così ottenuto affinchè non risulti acquoso.
A piacere, questa pietanza può essere accompagnata da riso che condito con il sugo così preparato rende il piatto unico.
Naturalmente, se i petti di pollo non sono molti (2-3) oppure non si accompagnano con il riso, la confezione della panna da cucina deve essere usata per metà.

TORNA AL MENU

Petti di pollo panna e yogurt, Polpettone, Sugo di pomodoro piccante e dolce
Ricette segnalate da Monica Livi


PETTI DI POLLO PANNA E YOGURT

Ingredienti per 4 persone:

Petti di pollo tagliati tipo "scaloppina" - 600 gr.
Panna da cucina - 1 brick da 200ml.
Yogurt intero - 2 vasetti da 125 gr.
1 noce grande di burro
1 dado da brodo
pepe nero q.b.

Sciogli il burro in padella - rosolaci i petti di pollo. Quando il pollo è ben dorato aggiungi la panna e il dado da brodo tutto sbriciolato. Abbassa un po' il fuoco e fai leggermente asciugare la panna.
Quando la panna si è asciugata aggiungi lo yogurt e fai bollire piano fino ad avere un sughetto bello denso. Spegni e metti un po' di pepe. (procurati anche un bel po' di pane, di quello con molta mollica).

POLPETTONE VELOCE

Ingredienti per 4 persone:
Olio di oliva
1 polpettone già pronto AIA (o con gli spinaci o con il radicchio o altra farcitura dentro) si trova in tutti i supermercati
1 bicchiere di vino rosso
1/2 dado da brodo
1 dado di "soffritto" (es. knorr)

metti in padella a scaldare l'olio - unisci il dado di soffritto - metti poi dentro il polpettone già tagliato a fette e rosola bene da tutte e due le parti le fette.
Aggiungi il vino rosso e il dado. Ancora 5 minuti sul fuoco ed è pronto.


SUGO POMODORO PICCANTE E DOLCE

Per 4 persone:

olio d'oliva
peperoncino di cajenna
1 dado da brodo
1 scatola di pomodori a pezzettoni
1 brick di panna da cucina
1 dado knorr "aglio e prezzemolo"

scalda l'olio e sciogli il dado "aglio e prezzemolo" butta il pomodoro e il dado da brodo quando ha bollito 5 minuti aggiungi la panna e fai bollire altri 3 o 4 minuti.
Metti peperoncino a piacere.
(ottimo per condire le penne o le farfalle)

TORNA AL MENU

Involtini
Ricetta segnalata da Flavio Gallizioli

Prendete delle fettine sottili di fesa di tacchino o petto di pollo, salate, metteteci sopra una fetta di prosciutto cotto e una fogliolina di salvia, arrotolate e fermate con gli stuzzicadenti.
Fate sciogliere un poco di burro e rosolate per bene gli involtini, aggiungete del vino bianco e fatelo evaporare.
Una volta cotti gli involtini toglieteli dal tegame, metteteli su un piatto e copriteli per tenerli caldi.
Nel tegame aggiungete una confezione di panna da cucina un po' di senape (due o tre cucchiaini ) dei capperi e fate addensare un poco, rimettete in padella gli involtini per un minuto e poi ???.mangiate.!!!!!!
Per questo piatto c'è un inconveniente??..serve tanto pane?..(per il sughetto).

TORNA AL MENU

Tonno sott'olio
Ricetta segnalata da Alessandra Casagrande

Premessa: credevo di non poter contribuire a questa sezione del forum perché la cucina veloce non è la mia passione, il piacere di cucinare per me consiste in tempi lunghi, ricette complesse e soprattutto grandi quantità. Ma quando la ricetta del tonno mi è stata richiesta da più di una persona ho scoperto con piacere che posso segnalare qualche preparazione da preparare a casa e gustare poi in viaggio.

Ingredienti:
- Tonno fresco (in tranci spessi circa 10 cm ) kg 10
- Sale g 900
- Acqua l 13
- Olio di mais l 5

Con queste dosi si ottengono circa 10 barattoli da 1 litro.
Lavare i tranci di tonno in acqua corrente. Metterli nella pentola in verticale, cioè con la pelle che tocca il fondo, accostati in modo che non possano muoversi troppo. La pentola può essere d’ acciaio o alluminio, non di rame!
Aggiungere l’ acqua e il sale (l’ acqua deve starci tutta, quindi pentola da 25 l almeno) e portare ad ebollizione. Lasciare bollire coperto per 3 ore. Se evapora troppa acqua aggiungerne altra bollente fino al livello originario altrimenti il sale si concentra troppo. Facendo bollire dolcemente e ben coperto non dovrebbe essercene bisogno.
Lasciare intiepidire il tonno, quindi tirare fuori un trancio alla volta e mondarlo dalla pelle e dalle lische, riducendolo in pezzi della grandezza desiderata.
Coprire un asse o un tavolo con un telo, disporvi il tonno e lasciare asciugare. Il giorno dopo mettere i pezzi nei barattoli sistemandolo per bene in modo da lasciare pochi spazi vuoti e coprire d’ olio, senza arrivare troppo vicino al bordo.
Ovviamente la quantità d’ olio varia secondo la grandezza dei barattoli e il modo di riempirli. Chiudere bene e metterli in un pentolone (anche di rame), coprire con acqua fredda e sterilizzare per 30 minuti dall’ ebollizione.
Si può mettere lo stesso telo usato per il tavolo nella pentola per non far rompere i barattoli, poi conviene conservarlo per questo uso perché l’ odore di tonno non va più via.
Si conserva a temperatura ambiente fino all’ apertura, poi in frigo facendo attenzione che i pezzi di tonno siano coperti d’ olio.
Dopo due anni è ancora buono, di più non so perché non c’è mai arrivato.

TORNA AL MENU

Tonno del capo
Ricetta segnalata da Jana Skrovinova

Rosolare una cipolla tagliata in una padella abbondante con una noce di burro o margarina, va bene anche olio.
Aggiungere una scatola di tonno, una scatola di pomodoro a pezzetti e una scatola di piselli. Aggiungere sale, pepe e paprica dolce a piacere, portare a bollire, cuocere il tempo necessario per amalgamare i gusti. A fine cottura aggiungere un uovo a testa senza mescolare, aspettando che si rassoda.
Servire con pane fresco.
Ovviamente le dosi possono variare secondo la golosita'. Più fitta e' la salsa o passata di pomodoro, più denso risultera il piatto finale.
Questo piatto e adatto nei paesi, dove non si trova o non e raccomandabile la carne locale, pertanto buoni viaggi e buon appetito!

TORNA AL MENU

Polpettine saporite
Ricetta segnalata da Monica Livi

Procurarsi al supermercato le polpettine "Hopla'" (sono delle specie di mini hamburger di carne di manzo e di maiale)
Io, per 4 persone ne prendo due confezioni.
Una scatola di piselli.
Mezza bottiglia di passata di pomodoro.
Una noce grossa di burro o di margarina.
Un dado da brodo.
Un bicchiere di latte intero.

Far sciogliere il burro o la margarina in una pentola e poi metterci le polpettine. Farle rosolare circa 2 o 3 minuti. Aggiungere il latte e il dado e far prendere bollore. Aggiungere i piselli e la passata di pomodoro e far bollire il tutto circa 10 minuti.
Servire con tanto pane (per i maleducati che fanno la scarpetta)...!!!

TORNA AL MENU

Patè da spalmare sul pane
Ricetta segnalata da Monica Livi

Patè di tonno

1 scatoletta grandina di tonno
1 noce di burro
1/2 limone spremuto
4 cucchiai maionese (io uso la Mayo con lo yogurt)

Mettere tutto nel frullatore e ricavare una crema

Patè mediterraneo

1 confezione di "Feta" (formaggio greco)
1 bicchiere di passata di pomodoro
1 cucchiaio olio extravergine
origano

Frullare tutto grossolanamente

Patè di gorgonzola

150 grammi gorgonzola dolce
1 formaggio caprino
qualche noce

Frullare

Patè di prosciutto cotto

200 grammi prosciutto cotto
1 cucchiaio ketchup
1 noce burro
1 formaggio caprino o "philadelphia"
1 goccio di latte

Frullare; per il latte andare a occhio, serve per ottenere un impasto cremoso

TORNA AL MENU

Involtini sfiziosi
Ricetta segnalata da Monica Livi

Classica ricetta "da camper" che di solito è molto gradita dai bambini

Per 4 persone

400 grammi di carpaccio di manzo o vitello a fettine sottilissime (ormai si trova già pronto in tutti i supermercati)
200 grammi di prosciutto cotto tagliato grossino
sottilette (una per ogni fettina di carne)
2 bicchieri di latte
1 dado
1 noce di burro

Preparare degli involtini con una fettina di carne, un po' di prosciutto e una sottiletta.
Sciogliere il burro in padella.
Mettere gli involtini e rosolare un attimo
Aggiungere il latte e il dado
Far cuocere finchè il sughetto non è cremoso, rigirando ogni tanto.

TORNA AL MENU






L'Osteria del Camperista





     


E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2005 by Turismo Itinerante srl - P.IVA 02236440422
Turismo Itinerante è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Ancona, n. 18 del 30/12/2002 - SiteMap